Avigliano diventa uno dei paesi più ‘fiorenti’ di iniziative nel periodo di Carnevale

AVIGLIANO UMBRO – 19 febbraio 2019 -Il 17 febbraio 2019  c’è stata l’incoronazione della regina del trionfo del carnevale 2019 Roberta Vignaroli che ha preso il nome come regnante di ROBEROSA III. Ha allietato il pomeriggio la bellissima voce di Fiammetta Vitali, presente Antonio Spadini Ambasciatore delle Maschere Umbre. Ci sono state proiezioni di video inediti delle maschere a Parma e a Mondovì e del carnevale 2018. Paola Contili ha presentato la serata e letto il programma, dedicando spazio alla novità di quest’anno che è il Seicento Vicis.

La storia Oliviero Piacenti e Paola Contili, rispettivamente padre e madre di Rosalinda, Nasotorto, Nasoacciaccato e Chicchirichella, a suo tempo hanno esteso la genealogia delle Maschere a grande parte del territorio umbro, affinché a macchia d’olio fossero legate a tutta la nostra regione, per rappresentarla in Italia e nel mondo quali testimonial del nostro buon cibo, del nostro paesaggio, dei nostri modi di dire, del nostro dialetto.

Le parole di Paola Contili “Per una connotazione ancora più marcata del legame delle Maschere Umbre col territorio, la storia e le tradizioni, cercando di avvicinarsi sempre di più a quella che era l’idea originaria, che una mente geniale come quella di Oliviero Piacenti poteva concepire, prende corpo il Carnevale storico, di tradizione tutta italiana, una manifestazione unica nel suo genere in Umbria, fortemente radicata nel suo territorio e nella sua storia- spiega Paola Contili –  la mia attenzione, a seguito di un attento studio bibliografico, si è soffermata sulla famiglia Vici residente ad Avigliano Umbro agli inizi del Seicento, in particolare su alcune figure centrali per lo sviluppo tematico della rievocazione storica a cui è ispirata la manifestazione Seicento Vicis e la relazione con i personaggi della Commedia dell’Arte, nata in Italia in quel periodo storico, a cui le Maschere Umbre fanno riferimento. Da quella che nel 2015 era soltanto un’ idea in embrione quest’anno prende vita all’interno de Il trionfo del carnevale, “Seicento Vicis il secolo del risveglio” la rievocazione storica in grado di coniugare le Maschere Umbre e la riscoperta di un Carnevale, legato alla Commedia dell’Arte, a cui le nostre maschere si ispirano e al Seicento Aviglianese, che per mezzo della famiglia Vici ebbe la sua epoca di risveglio culturale economico ed artistico, legandole insieme da un importante avvenimento: i festeggiamenti con un ballo barocco per la nascita di una bambina molto desiderata nata nel cuore dell’inverno vicino al periodo carnascialesco.

“Questo nasce soprattutto da una profonda convinzione, che anima da sempre Il Laboratorio del Paesaggio e cioè la promozione delle più varie discipline artistico-culturali: Cinema,Teatro, Danza, Musica, Poesia, Pittura, Gastronomia Un’ EQUIPE DI PROGETTO importante ideazione,

Lo staff Progettazione, grafica, direzione artistica e regia: Paola Contili Coordinatore artistico: Matteo Moroni Organizzazione e Controllo: Ass. Cult. Il Laboratorio del Paesaggio. Corpo di ballo e coreografie del Centro Studi Danza “L’Arabesque” di L’Aquila: Maria Cristina Adriatico. Consulenza musiche d’epoca: Maestro Francesco Contili Musica con liuto e voce dal vivo: Maestro Paolo Antonio Manetti Strumenti musicali artigianali: Marco Venturi Ente Rinascimento di Acquasparta per i figuranti e i costumi della famiglia Vici Patrocinio del Comune di Avigliano Umbro I 4 rioni storici di Avigliano: Castelluzzo-Sant’Egidio-Madonna delle Grazie-Pian dell’Ara Pro Loco: Presidente Mirko Venturi Gli attori, i musicisti, i costumisti e i tecnici del Gruppo Sperimental Theater Artigiani locali per la realizzazione di accessori all’occorrenza Per il dolce carnascialesco umbro i Chicchirichella: maestra pasticcera Rita Mancini La Soave Progetto scenografico A.R.E.A. Architetture: Arch. Paola Venturi e Arch. Massimo Alajmo Location Palazzo Vici: Don Piero Grassi Compagnia dell’Ariete nella persona del Presidente Federico Maria Bonizi, arbitro per i giochi storici Arcus Tuder nella figura del Presidente Carlo Rellini, presidente di gara x i giochi storici Responsabile ai costumi: Costumista Isabella Sensini Consulenza sul costume storico: Dott. Federico Marangoni, saggista e docente all’Università Primo Levi (BO) Consulenza storico – linguistica: Dott. in sociologia Marco Riccardi, editor, autore e storico (VE)

Il programma “Tante le persone e le eccellenze coinvolte nel progetto. Grazie quindi a tutto questo gruppo che ha abbracciato questo nostro sogno di unicità, cultura ed arte permettendoci di proseguire nel progetto carnascialesco. Ovviamente un ringraziamento particolare va a tutto l’Ente Rinascimento di Acquasparta, ricordandoci che senza l’apporto di costumi e figuranti esperti sarebbe per noi stato impossibile dar vita alla manifestazione. Un grazie va alle sarte dei rioni, in particolare ad Onelia Stefanelli che insieme a me sta ancora cucendo i costumi. E un grazie particolare va anche al dott Federico Marangoni per consulenza sul costume e al dott. Marco Riccardi per la consulenza storico linguistica. Ed ora il programma di questa manifestazione

17 febbraio ore 16.20 apertura della manifestazione e incoronazione della Regina

Sabato 3 febbraio- Biblioteca Comunale – ore 16.00 Mostra degli elaborati dei ragazzi delle scuole di Avigliano Umbro per il Premio Oliviero Piacenti alla Creatività, con musica e dolcetti carnevaleschi

Domenica 24 febbraio – Centro storico – ore 14.30 SEICENTO VICIS – il secolo del Risveglio Visita alla famiglia Vici nel suo palazzo corteo storico e rievocazione del GRANDE BALLO BAROCCO in piazza per festeggiare la nascita di Felice Paola nata il 16 gennaio 1649, nipote del Cavalier Settimio Vici dell’Ordine dei Cavalieri di Malta. Centro Studi Danza L’Arabesque di L’Aquila-Ente Rinascimento di Acquasparta.“Dopo la manifestazione alla Pizzeria del Teatro sarà possibile degustare assaggi di cibi tardo rinascimentali con elisir e vin brulè

Giovedì grasso 28 febbraio – Ristorante Casareccia Avigliano Umbro – ore 20.00 Festa in maschera (e non), buffet e musica dal vivo con divulgazione della ricetta dei Chicchirichella della pasticcera Rita Mancini, creatrice dei dolci de Il Trionfo del Carnevale. Premio per la maschera o il gruppo mascherato più creativo (Necessaria prenotazione)

Venerdì 1 marzo – Teatro Comunale – Ore 21.00 “Un Giorno Di vino” Scoppiettante spettacolo teatrale alla maniera della Commedia dell’Arte, protagoniste le Maschere Umbre. Regia di Paola Contili (Necessaria la prenotazione)

Sabato 2 marzo – Teatro Comunale – ore 21.00 “Un Giorno Di vino” Scoppiettante spettacolo teatrale alla maniera della Commedia dell’Arte, protagoniste le Maschere Umbre. Regia di Paola Contili (Necessaria la prenotazione)

Domenica 3 marzo – Centro storico – ore 14.30 Sfilata di gruppi mascherati e LA BATTAGLIA DEI RIONI, con sfida nei giochi antichi in piazza Piave e Giardini Piacenti. Ospiti gli Arcieri dell’Arcus Tuder. Ore 21.00 – Teatro Comunale “Un Giorno Di vino” Scoppiettante spettacolo teatrale alla maniera della Commedia dell’Arte, protagoniste le Maschere Umbre. Regia di Paola Contili (Necessaria la prenotazione)

Martedì grasso 5 marzo – Teatro Comunale – ore 16.00 Premiazione degli elaborati dei ragazzi delle scuole di Avigliano Umbro per il Premio Oliviero Piacenti alla Creatività 2019, poi tutti in piazza con Pippinaccio: il diavoletto tentatore del Carnevale, che verrà dato simbolicamente alle fiamme, tra grigliate di carne e dolci accompagnati dal soave nettare di Bacco per chiudere in bellezza il periodo del “caos” ed iniziare quello della Quaresima”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *