Disservizi del 118, l’opposizione presenta una mozione. Il sindaco Conti: “Stiamo affrontando il problema”

AVIGLIANO UMBRO – 23 aprile 2018 – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Daniele Marcelli, capogruppo dell’opposizione.

“Questa mattina ho presentato a nome del gruppo consiliare “Aria Nuova” una mozione per riportare l’attenzione dopo 6 mesi su un tema assolutamente urgente e prioritario ma ancora irrisolto. L’ambulanza di Avigliano Umbro viene spesso utilizzata per mancanza di alternative dalla centrale unica regionale del 118 , per effettuare degli ordinari trasferimenti ospedalieri principalmente per gli ospedali di Narni e Amelia.

Territorio scoperto per le emergenze Da ciò deriva una gravissima conseguenza : il territorio di Avigliano Umbro e dintorni, che per anni si è prodigato per far funzionare al meglio il servizio, viene lasciato completamente scoperto per i servizi emergenziali e già diverse volte è capitato che i nostri compaesani si sono trovati ad aspettare il soccorso in grave ritardo con conseguenze che si possono immaginare.

“Nulla è stato fatto per risolvere il problema” Sei mesi fa avevo sollecitato l’amministrazione a convocare un tavolo per risolvere il problema ma a quanto so nulla è stato fatto, poco dopo il consigliere regionale Raffaele Nevi accogliendo il mio appello ,ha presentato un’interpellanza alla giunta regionale e Barberini -rispondendo- ha comunicato che si sarebbe interessato del problema. A quanto pare anche a quel livello nulla è stato fatto ed il disservizio persiste.Per questo stamattina ho presentato una mozione con il fine di impegnare l’amministrazione comunale a chiedere formalmente ed in maniera scritta un tavolo che coinvolga Regione,Usl e Centrale Operativa del 118 per individuare la natura del problema e risolverlo tempestivamente.

Daniele Marcelli di ‘Aria Nuova’

Le parole del sindaco Il primo cittadino di Avigliano Umbro, Luciano Conti, comunica al capogruppo di opposizione quanto segue: “Stiamo affrontando questo problema da alcune settimane. Abbiamo chiesto come amministrazione comunale un incontro con Imolo Fiaschini direttore dell’Azienda Sanitaria Usl Umbria 2, con l’intento di risolvere definitivamente la questione.

“Stiamo affrontando la questione” Non siamo immobili come sostiene Marcelli, cerchiamo di affrontare la questione nella maniera giusta e trovare delle soluzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *