Gara regionale di primo soccorso, la Cri di Avigliano sul podio

AVIGLIANO UMBRO – 11 giugno 2018 –  Domenica 10 Giugno 2018 a Città di Castello si è svolta la diciassettesima gara regionale di primo soccorso, che ogni anno coinvolge decine di comitati provenienti da tutta l’Umbria. Si tratta di un importantissimo momento di crescita personale, di rafforzamento del gruppo e di conoscenza tra i volontari di tutta la regione: un modo per condividere esperienze, gioie e insegnamenti.

La descrizione della prova La gara si articolava in numerose simulazioni di incidenti e malori, chiamate “scene”, in cui le squadre iscritte si misuravano nelle tecniche di primo soccorso messe in atto nelle diverse situazioni. Quest’anno sono stati 8 i Comitati in gara, tra cui quello di Avigliano Umbro, fiore all’occhiello di tutto il territorio. La squadra era formata da 6 soccorritori, di cui uno con ruolo di Team Leader, si è messa alla prova in ben 10 simulazioni non solo di carattere sanitario, ma anche di conoscenza del diritto internazionale umanitario, di sostegno al mondo dei giovani e di carattere psico-sociale.  Per ogni scena la squadra riceveva dei punteggi che andavano poi a costituire la classifica finale. Ogni prova è stata valutata sulla base delle tecniche applicate, dell’organizzazione del lavoro, della chiamata per la richiesta dei soccorsi e dell’intervento dell’intero team.La giornata è stata lunga e molto impegnativa. Dal briefing iniziale alle 8.30 fino alla premiazione avvenuta nel tardo pomeriggio.

Cri di Avigliano sul podio La squadra di Avigliano Umbro si è distinta per le capacità tecniche e umane messe in atto per intervenire sempre nel migliore dei modi, classificandosi al 3° posto solo dietro al Comitato di Terni e a quello di Corciano. Gli allenamenti sono iniziati a gennaio di quest’anno, e sono stati intensi e meticolosi per affrontare qualsiasi richiesta di soccorso. Oltre ai 6 soccorritori, ogni comitato ha partecipato con numerosi simulatori (“attori” che simulano le “scene”), truccatori (che lavorano per rendere al meglio le “scene” di soccorso sanitario), giudici, accompagnatori e supporters. Un coinvolgimento di tantissimi volontari della Croce Rossa Italiana che per l’ennesima volta hanno mostrato quanto amano la divisa che indossano: tutti gli appartenenti all’associazione, infatti,  possono partecipare alla gara, è necessario solamente aver frequentato il corso base CRI.  Un altro buon motivo per frequentare il corso e diventare volontario della Croce Rossa Italiana (n.d.r. sono già aperte le iscrizioni per il nuovo corso del Comitato di Avigliano Umbro (http://www.criaviglianoumbro.it/index.php/334-aperte-le-iscrizioni-al-nuovo-corso-per-volontari-cri http://www.criaviglianoumbro.it/index.php/334-aperte-le-iscrizioni-al-nuovo-corso-per-volontari-cri).

La gioia di Matteo Sciarrini (nella foto sotto) Queste le parole di ringraziamento del presidente della Cri: “Voglio esprimere la grande soddisfazione e le congratulazioni più sincere per lo splendido risultato ottenuto alla gara regionale di primo soccorso .Oltre alla  classifica, quello che conta è averci messo la faccia, e soprattutto aver dedicato tempo e fatica per rappresentare il nostro comitato al meglio. Per me siete i numeri uno: Vi ringrazio per questa meravigliosa impresa che avete affrontato che testimonia passione, spirito di sacrificio e talento e che dà lustro e fa onore all’ intero comitato. La cosa importante è che vi siete divertiti.  Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff che ha lavorato in questi mesi per farvi allenare: i simulatori, i truccatori e i giudici, l’accompagnatore e i supporters, che nonostante la distanza non hanno rinunciato a farvi sentire la loro vicinanza.Non ultimi tutti i volontari e dipendenti, che hanno comunque garantito le attività ordinarie del comitato permettendo a tutti noi di partecipare. Grazie di vero cuore a tutti.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *