Guazzabuglio Medievale, la ‘Fortezza Alta’ mette in mostra le sue bellezze

AVIGLIANO UMBRO – Manca ormai pochissimo all’inizio del “Guazzabuglio Medievale”, festival che si terrà nelle giornate del 2 e 3 Giugno 2018 presso la splendida cornice della  “Fortezza Alta” di Dunarobba. Il progetto è organizzato dall’associazione Turismo Eventi Umbria e proporrà ai partecipanti diverse e suggestive esperienze, mettendo in risalto quelle che sono le peculiarità del territorio, ricco di storia e di cultura. Un percorso alla riscoperta degli antichi mestieri, che vede protagoniste tre donne:  Maria Francesca Palli, Luigina Pastorelli e Stefania Oddi le vere ideatrici di questo progetto. Maria Francesca Palli e Luigina Pastorelli hanno illustrato tutte le attività del festival nel corso di una conferenza stampa che si è svolta oggi nella sala del consiglio provinciale di Terni. L’obiettivo è anche quello di ‘fare rete’, sfruttando le potenzialità che offre il territorio che circonda la ‘Fortezza’ Alta, ovvero un paesaggio mozzafiato ricco di natura, in cui non possono mancare turismo e attività artigianali doc.

Il programma In questa due giorni (sabato 2 e domenica 3 giugno), sarà possibile partecipare ad una visita della struttura della Fortezza e del territorio circostante. Durante il ‘percorso ‘verrà data ai partecipanti la possibilità di attraversare una mostra-mercato di prodotti del passato, come ad esempio le farine antiche, ma anche ortaggi, miele e vino. Nel pomeriggio verrà dato spazio ad eventi come la lezione di danza del ventre, lo spettacolo degli sbandieratori, la mostra fotografica, di pittura e scultura e di armi medievali e tanto altro. In serata, invece, cena accompagnata da un concerto jazz live.

Artigianato in primo piano Oltre all’arte enogastronomica, o grande rilievo anche a quella manuale, grazie alla presenza di artigiani del legno, del ferro, dell’oro e del ricamo, che oltre a mostrare ai partecipanti le varie tecniche di produzione di manufatti artigianali, daranno anche spiegazioni e cenni storici sul tipo arte di cui sono diventati veri e propri maestri. In aggiunta, grazie alla collaborazione del Laboratorio del Paesaggio, saranno presenti anche le Maschere Umbre della Commedia dell’Arte. Anche lo sport avrà il suo spazio: trekking a cavallo, in bicicletta e passeggiate saranno i tre punti chiave che riguarderanno il progetto di promozione della campagna come uno dei luoghi migliori per svolgere attività all’aria aperta. Per concludere la manifestazione, Domenica 3 Giugno verrà data la possibilità di partecipare ad una cena di Gala, accompagnata da un dj-set anni 80-90 e seguita da uno spettacolo pirotecnico. Eventi che però non si fermano nel weekend: il ‘Guazzabuglio Medievale’ continua anche nei fine settimana successivi, con altri appuntamenti degni di nota.

(si ringrazia per la collaborazione Mirko Piacenti)

Di seguito, l’intervista a Maria Francesca Palli che spiega nel dettaglio le iniziative del ‘Guazzabuglio Medievale’

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *