Il campo di calcio in erba sintetica è realtà: si prospetta un futuro roseo per Sismano

SISMANO – 31 luglio 2018 – E’ sempre un piacere tornare a visitare uno dei luoghi dell’adolescenza: d’estate su quel campo di calcio in terra battuta, quante partite con gli amici! L’impianto di Sismano offre un ‘panorama’ diverso da quello che uno si può immaginare. Il colpo d’occhio, quando ci si arriva, è già notevole di per sé. Pensare ad un terreno di gioco in erba sintetica di calcio a 7 nuovo di zecca, è bello, lo è ancor di più quando lo si vede da vicino.

Il ‘ritorno’ al calcio Tutto è in ordine: le recinzioni, gli spalti dai quali si possono scorgere anche gli spogliatoi, visto che praticamente è impossibile l’accesso dall’esterno. Finalmente, ora si può giocare a calcio non sporcandosi come era un tempo, quando predominava la polvere. Il pallone adesso è cambiato: difficile trovare terreni in terra battuta, ma che comunque hanno fatto la storia. Il campo di Sismano, è stato il luogo, (soprattutto negli anni’ 90’) in cui l’Avigliano si allenava durante la settimana, visto che il ‘Comunale’ di Vocabolo Fontanamaio era poco utilizzabile, dato che nuovo di zecca: ci si poteva soltanto giocare la domenica.

Ricordi d’infanzia E allora, inevitabilmente la preparazione delle gare avveniva a Sismano: in particolare mi ricordo la stagione della ‘rimonta’ miracolosa in Seconda Categoria (mi pare nel 1994-1995), con l’Avigliano nelle ultime posizioni di classifica costretto a evitare la retrocessione. Quella squadra, guidata da Sergio Serpericci (ora allenatore del Colonia) ci riuscì, e molto di quel ‘miracolo’ passò proprio dagli allenamenti a Sismano.

Aggregazione sociale e non solo Ma il campo di Sismano è anche stato il ‘teatro’ di aggregazione sociale tra i giovani della frazione di Avigliano. Molti di loro hanno passato l’Estate a giocare delle partite ‘improvvisate’ nei giorni in cui non andavano a scuola. Da non dimenticare, poi, i tanti tornei di calcio a 7 che vedevano partite d’altissima intensità agonistica.

L’attualità Il passato è passato. L’impianto di gioco adesso ha una ‘nuova vita’: i lavori di ‘riqualificazione’ sono terminati. Adesso c’è un nuovo atto dell’Amministrazione Comunale relativo alla ‘Manifestazione d’interesse da parte di una o più associazioni del territorio a cui affidare in concessione la gestione di tutta la struttura’.

Alcune parti dell’atto Nell’avviso, emanato, in questi giorni, e consultabile sul sito (wwww.comuneaviglianoumbro.tr.it nell’albo pretorio) vengono elencati i soggetti ammessi alla manifestazione d’interesse (ovvero associazioni sportive il cui obiettivo è quello della diffusione dello sport amatoriale e dei settori giovanili, oppure altre associazioni sportive iscritte al Coni). Nell’atto si parla anche di ‘affidamento in gestione del campo per 5 anni, di manutenzione, consumi di energia elettrica a carico del concessionario, di autorizzazione alla riscossione delle tariffe stabilite dall’Amministrazione Comunale’. Il termine ultimo per presentare la manifestazione d’interesse è il 12 settembre 2018

Altre info Per ulteriori dettagli, ecco il testo completo .Avviso manifestazione interesse campo sismanoallegato -modulo richiesta CAMPO SISMANO

Uno sguardo al futuro di Sismano Viene da pensare, allora, che anche la frazione può trarre beneficio da un ‘sistema’ formato dalla ‘Fortezza Alta’  (che anche se si trova a Dunarobba è molto vicina geograficamente a Sismano) che grazie all’opera di tre giovani donne è tornata prepotentemente alla ribalta con molte iniziative degne di nota, dal ‘nuovo Castello’ (http://www.aviglianonews.it/il-castello-di-sismano-cambia-proprieta-obiettivo-struttura-top-dellolivocultura)  in fase di rilancio, e, per l’appunto dal nuovo campo in erba sintetica. Pensare a una rinascita di Sismano tra storia, cultura e sport, quindi, adesso non è più un’utopia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *