Seicento Vicis – il secolo del risveglio: grande successo per il Carnevale storico di Avigliano

AVIGLIANO UMBRO – 25 febbraio 2019 – Grande successo e partecipazione all’evento tenutosi ad Avigliano ieri pomeriggio (24 febbraio). Seicento Vicis – il secolo del risveglio, questo è il titolo che Paola Contili, direttrice della macchina organizzativa, ha attribuito alla manifestazione, a sottolineare proprio l’importanza che la famiglia Vici e il XVII secolo hanno avuto per Avigliano e per il suo territorio.

La rievocazione storica Prima dell’inizio del corteo storico i visitatori sono stati accolti presso la splendida cornice di Palazzo Vici, aperto eccezionalmente per l’occasione, dove hanno potuto osservare gli stupendi affreschi presenti nelle varie stanze ed assistere ad alcune scene di vita della famiglia Vici. Si è poi proseguito con un corteo storico, guidato dal gonfalone della famiglia Vici, seguito da quelli dei 4 rioni di Avigliano, dai personaggi della famiglia Vici, dai musici e dalle danzatrici. Il Corteo, condotto per le vie del paese, è poi terminato in Piazza Piave dove sono stati rievocati i festeggiamenti per la nascita di Felice Paola, nipote del cavaliere Settimio Vici, avvenuta ad Avigliano nel mese di gennaio del lontano 1649. Presso Piazza Piave si è quindi svolta una vera e propria rievocazione storia, con un ballo barocco realizzato dalle ballerine del “Centro Studi Danza L’Arabesque” de L’Aquila sulla musica di Jean Baptiste Lully, seguita dallo spettacolo dilettevole, per la regia di Paola Contili, messo in scena con la partecipazione delle 4 maschere umbre, Chicchirichella, Nasoacciaccato, Nasotorto e Rosalinda (nella foto sotto). Nello spettacolo Chicchirichella aveva ottenuto in regalo un inchiostro magico, capace di esaudire qualunque desiderio, qualora fosse usato per scrivere tale desiderio su un foglio. Chicchirichella, che aveva nascosto l’inchiostro sotto il suo capello, fece però l’errore di rivelare il segreto a Nasoacciaccato, con la promessa di tenersi tale segreto per se. Ma durante la confessione Nasotorto aveva origliato i due, scoprendo il segreto e facendosi rivelare poi i particolari dall’ingenuo Nasoacciaccato, il quale non ci pensò due volte a farsi corrompere per rubare l’inchiostro. Ecco quindi che mentre Chicchirichella stava scrivendo una lettera d’amore alla bella Rosalinda vene fatto ubbriacare da Nasoacciaccato che gli rubò così l’inchiostro, sostituendo la lettera. Quando poi Chicchirichella lesse la lettera a Rosalinda ricevendo una disapprovazione da quest’ultima scoprì l’arcano e se la prese con Nasoacciaccato il quale si trovò a fare i conti anche con un infuriato Nasotorto che aveva capito che il tanto desiderato inchiostro non era affatto magico. Al termine dello spettacolo, soprasseduto da Roberosa III Regina del Trionfo del Carnevale 2019, è stato riproposto un ballo barocco sempre in onore di Felice Paola Vici, per poi concludere la manifestazione con il ritorno del corteo presso Palazzo Vici.

Le parole di Paola Contili Paola Contili, organizzatrice dell’evento, nonché direttrice dell’equipe che ha realizzato la manifestazione, non ha di certo nascosto l’emozione nel vedere realizzato tutto quello che, insieme ad Oliviero Piacenti, aveva fin da sempre sognato: “Per essere alla prima esperienza non poteva andare meglio: sapevamo che era una scommessa, ma siamo riusciti a convincere anche i più restii, ottenendo un grande successo, nonostante il freddo e l’insopportabile vento che ha contraddistinto tutta la giornata. Siamo quindi riusciti, insieme a tutta la comunità, a gettare il seme che speriamo negli anni dia origine ad un bellissimo albero (…). Un ringraziamento va a tutti i collaboratori, senza i quali nulla di tutto ciò sarebbe stato realizzabile, ed in particolare a Paola Venturi che si è occupata di tutta la parte burocratica ed amministrativa, all’ “Ente Rinascimento di Acquasparta”,  alle ballerine del “Centro Studi Danza L’Arabesque” de L’Aquila” e a tutti i partecipanti che, nonostante il freddo, hanno stretto i denti per gustarsi lo spettacolo”.

L’elogio agli organizzatori Un grande elogio per il magnifico lavoro fatto è stato destinato a Paola Contili dall’Ente Rinascimento di Acquasparta, che dall’8 al 23 giugno 2019 organizzerà “La Festa del Rinascimento”, giunta quest’anno al suo Ventesimo anno di vita. L’Ente ha partecipato alla manifestazione mettendo a disposizione tutti i figuranti della famiglia Vici e gli abiti da loro indossati.

I prossimi eventi Il Carnevale di Avigliano non è finito qui ma proseguirà con un calendario ricco di eventi che culmineranno con la rappresentazione della commedia teatrale “Un giorno Di Vino” del 1-2-3 marzo, con la battaglia dei rioni di domenica 3 marzo e con la premiazione degli elaborati dei ragazzi delle scuole di Avigliano, partecipanti al premio alla Creatività Oliviero Piacenti, di martedì 5 marzo. Ricordiamo anche la festa in maschera, con la divulgazione della ricetta dei Chicchirichella che si terrà giovedì 28 febbraio presso il ristorante La Casareccia, e la festa di chiusura del Carnevale con la distruzione di Pippinaccio, il diavoletto tentatore del carnevale, che verrà simbolicamente dato alle fiamme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *