Avigliano, apre i battenti la prima scuola dello sport per bambini

AVIGLIANO UMBRO – 1 luglio 2018 –  Una scuola estiva di sport per bambini del territorio.

Il mese di luglio  Dopo la prima edizione del 2016 che ha avuto molto successo, prende il via ufficialmente ‘il mese scolastico’ domani (lunedì 2 luglio 2018) ad Avigliano fino al prossimo 30 luglio.  Orari giornalieri, quindi, con l’insegnamento di diversi sport che verranno approfonditi dai bambini e ragazzi e che parteciperanno alle lezioni, i quali verranno seguiti da un istruttore/insegnato specializzato, un vice istruttore ed uno-due assistenti (saranno coinvolte in questo progetto un totale di 22 persone). (nella foto sotto il ‘corpo docente’ della scuola)

Gli sport Calcio e pallavolo (negli impianti sportivi di Avigliano e Sismano), ginnastica artistica, yoga e hip hop (nella palestra comunale), nuoto (nella piscina di Montecastrilli) , atletica leggera (in piazza del Municipio) saranno le ‘materie’ trattate’: come una scuola vera e propria ci saranno dei rientri pomeridiani due volte a settimana nella biblioteca di Avigliano, dove ci saranno lezioni di inglese, tedesco, disegno, oltre all’aiuto compiti.  Alla fine dei corsi, sono previste delle ‘Mini Olimpiadi’, organizzate per fare una sorta di ‘piccola verifica’ di quanto svolto durante le varie attività. Da segnalare, infine, che tutte i partecipanti alla scuola, effettueranno gli spostamenti  ‘da una materia all’altra’ (ad esempio per passare dal calcio ad Avigliano al nuoto nella piscina di Montecastrilli) con un pulmino con autista.

Emanuele Conti (nella foto sotto) Ecco le dichiarazioni dell’ ideatore e responsabile della scuola estiva dello sport, Emanuele Conti, laureato in scienze motorie e insegnante di educazione fisica: “ E’ un progetto che ho sviluppato negli anni, andando a fare educazione motoria nelle scuole e portando avanti gli studi”.

“Grande qualità “Ho notato, in primis, una carenza quantitativa, ma anche qualitativa dell’attività  sportiva nell’offerta didattica scolastica. La motoria o educazione fisica come si diceva qualche tempo fa, occupa solo uno spazio di due ore settimanali nell’orario scolastico, sia alle scuole primarie che secondarie, inferiori e superiori. Nulla in confronto delle 5 ore settimanali di altri paesi europei, come Francia, Danimarca, Olanda, Germania, dove la motoria parte già dalla scuola dell’infanzia. Inoltre l’aspetto qualitativo: si pensa allo sport solo come attività fisica meccanica per rimanere in forma, quando invece ormai gli studi confermano che sia fondamentale anche per lo sviluppo cognitivo del bambino.

” Una scuola vera e propria” Ecco allora che ho strutturato questa iniziativa, che non è un campus estivo tradizionale, ma una scuola vera e propria dove le materie umanistiche sono sostituite dai vari sport, svolti da un insegnante specializzato coadiuvato da un vice istruttore ed un assistente.

“Orgoglioso del progetto” Sono molto orgoglioso di questo progetto, perché non esiste in circolazione un format simile. Devo dire che abbiamo fatto da apripista, in quanto negli ultimi anni stanno partendo nell’Italia del nord est,  le prime scuole primarie statali con la motoria al centro del programma didattico, in cui lo sport è un mezzo per migliorare gli apprendimenti scolastici e curare l’aspetto salutistico dei bambini.

“Un prezzo accessibile” Il tutto ad un prezzo accessibile per tutte le famiglie.  Per fare una similitudine gastronomica, è come andare un ristorante di uno chef stellato ad un prezzo da taverna. Poi ovvio, i fast food andranno sempre di moda, ma io non sono un imprenditore, ma un tecnico quindi ci tengo affinchè la qualità del servizio sia alta, e dar modo ai bambini di imparare, in un contesto di disciplina e rispetto delle regole: questa è l’unica cosa che conta

Auguri e ringraziamenti Mi auguro, infine, che tutto vada bene, e meglio della prima edizione della scuola, alla quale hanno partecipato 90 bambini. In conclusione, ringrazio l’amministrazione comunale di Avigliano che mi ha messo a disposizione le strutture per realizzare queste attività”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *