EventiSport

Avigliano scopre la passione per l’enduro L'idea di due ragazzi aviglianesi è diventata realtà con una gara nella zona del Mannello

1.154

AVIGLIANO UMBRO, 16 AGOSTO 2017 – Tra i tanti eventi che hanno caratterizzato la 42° edizione dell’Agosto Aviglianese c’è stato l’Enduro del Manfricolo. Un’idea, frutto di passione, tempo e sacrifici che ha permesso di realizzare un’iniziativa davvero bellissima che ha coinvolto molti appassionati e gente comune.

Nella zona di vocabolo Mannello, infatti, domenica 13 agosto, a partire dalle 9 c’erano tanti ad applaudire coloro che sfrecciavano nella pista. Tutto questo è stato reso possibile grazie al lavoro di Francesco Pacifici, e Jacopo Servili, due ragazzi aviglianesi appassionati di enduro che hanno creato il tutto con il supporto di Marco Ricci, Edoardo Piacenti, Matteo Piacenti, Nicolò Passagrilli. Vanno elogiati anche i ragazzi che hanno dato una mano per la preparazione della pista in cui poi si sono svolte le gare.

La seconda edizione dell’Enduro del Manfricolo, infatti, è nata a fine maggio di quest’anno, si è sviluppata nel tempo ed è diventata realtà domenica 13 agosto.

“Ringraziamo la Pro Loco di Avigliano Umbro -afferma Francesco Pacifici – ma anche il Moto Club Enduristi Stretti di Castiglione in Teverina che ci ha hanno permesso di realizzare l’iniziativa. E’ stato il modo per far conoscere ancor di più questo sport nel nostro territorio”

La 2° edizione dell’Enduro del Manfricolo ha visto al via 42 partecipanti suddivisi i tre categorie: agonisti, amatori, e mini enduro (riservata ai ragazzi dai 7 ai 12 anni).

Le gare si svolgevano in delle batterie formate da 4-6 moto. Battaglia per arrivare al primo posto che dava diritto alla semifinale. Successivamente i secondi classificati di ogni batteria si sfidavano in un’altra prova che dava l’accesso alle semifinali.

Completato poi il quadro delle semifinali, ecco il quadro delle finali: naturalmente gioia per coloro che vincevano la batteria decisiva.

Ad aggiudicarsi i titoli sono stati Filippo Grimani nella categoria Agonisti, mentre negli ‘Amatori’ ha prevalso Massimo Ambrogi. Infine gioia anche per Gabriele Merchiorri, il vincitore della categoria Mini Enduro.

“Non ci aspettavamo così tanti partecipanti -spiega Francesco Pacifici – e per questo motivo siamo molto soddisfatti. C’erano moto provenienti dall’Umbria, dalla zona del viterbese e da Terni”

Avigliano, quindi, dopo il calcio, il kettlebell, la danza moderna, la ginnastica artistica, e la pallavolo ha scoperto un nuovo sport, ovvero l’enduro. Tutto questo grazie alla passione e ai sacrifici di due giovani del paese. Infine, da segnalare che l’iniziativa era in memoria di Daniele Passagrilli, un ragazzo che adesso non c’è più e che era anche lui un grande appassionato di questo sport.

Sotto, le foto dei vincitori delle tre categorie dell’Enduro del Manfricolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *