C.R.I. Umbria, a Foligno la nuova sede regionale operativa di Protezione Civile L'inaugurazione alla presenza dei vertici dell'organizzazione e delle autorità

248

FOLIGNO – 4 settembre 2020 – Taglio del nastro ieri (3 settembre 2020) a Foligno per il nuovo centro polifunzionale della Croce Rossa in Umbria. La struttura, 1.400 mq distribuiti su due piani all’interno del Centro Regionale di Protezione Civile, diventerà il polo di riferimento delle attività di emergenza e protezione civile della CRI sul territorio.

La struttura (foto sotto) Posizionato strategicamente tra gli edifici dei Vigili del Fuoco e della Sala Operativa della Regione Umbria, il palazzetto con 11 uffici, sala per la centrale radio operativa, spazi dedicati a operatori e volontari per riposarsi in caso di turni particolarmente lunghi e sala riunioni da 22 posti per il Consiglio Direttivo Regionale con collegamenti diretti alla Sala Operativa Nazionale CRI e i centri di coordinamento della Protezione Civile, va così a completare il Centro Regionale di Protezione Civile di Foligno, assicurando sinergia con gli altri protagonisti della risposta e della prevenzione delle emergenze.

La nuova sede operativa regionale della Croce Rossa in Umbria, completata dopo anni di difficoltà burocratiche, ospiterà anche la sede del Comitato di Foligno ed eventi formativi per volontari e staff CRI, grazie a spazi pensati ad hoc per workshop ed esercitazioni come l’auditorium da 100 posti. A completare la struttura un garage da 1.000 metri quadri per i mezzi di emergenza CRI e una cella frigo di 100 mq per la conservazione di alimenti in caso di emergenza.

Le parole del presidente nazionale “La Sede Operativa Regionale di Protezione Civile a Foligno rappresenta un traguardo enorme per la nostra Associazione: un centro polifunzionale fondamentale dal punto di vista logistico e formativo, non a caso situato nel centro del nostro Paese, sottolinea Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana. Sono molto orgoglioso di poter celebrare con le volontarie e i volontari umbri questo risultato, frutto di un percorso lungo e non sempre in discesa. La Croce Rossa Italiana si arricchisce oggi di una nuova eccellenza, attraverso la quale sarà possibile ampliare anche la formazione e l’aggiornamento dei nostri operatori, al fine di rispondere al meglio alle grandi sfide del presente e del futuro”.

Soddisfatto anche il presidente della CRI Umbria, Paolo Scura (foto sotto), tra i principali promotori dell’opera: “Questa nuova sede rappresenterà un volano per tutta la Croce Rossa dell’Umbria e sarà un punto di raccordo nella collaborazione, sempre più stretta, con la Regione Umbria per le attività emergenziali. Ma avrà un ruolo importante anche per la formazione della Croce Rossa regionale. Recentemente ci è stato conferito il riconoscimento di soggetto accreditato per la formazione, attività che sarà svolta in ambito sanitario e non solo, perché concepita con un margine più ampio, volto a toccare i molteplici ambiti di cui si compone il nostro Movimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *