EventiTerritorio

Classinscena stasera ad Avigliano Ci sarà lo spettacolo 'Storia di una lumaca'

652

Si conclude questa settimana, nel Teatro Comunale di Avigliano Umbro, la lunga kermesse degli spettacoli Classinscena e dei cortometraggi Cineciak che anche quest’anno ha visto coinvolti i ragazzi di 4 istituti comprensivi (destinati a crescere dal prossimo anno, visti gli effetti positivi che il progetto offre ad ogni comunità coinvolta), distribuiti su 5 diversi comuni.

Lo spettacolo in programma questa sera, lunedì 5 giugno 2017,  alle ore 21,00 e tratto da “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” di Luis Sepuilveda, è il risultato di un percorso teatrale articolato che ha prodotto la sua riscrittura in chiave moderna. Un processo delicato e particolarmente importante per bambini che quest’anno hanno vissuto il passaggio dalle scuole dell’infanzia a quelle primarie e che per la prima volta si misurano con un progetto educativo e propedeutico alla teatralità, concepito come uno strumento a disposizione della didattica e alle finalità della scuola. La curiosità della lumaca, della voglia di scoprire ciò che non conosce attraverso il recupero della lentezza e di una memoria in cui è necessario ritrovarsi, assieme a un ritmo di vita auspicabilmente più umano, è stata un po’ lo specchio della condizione vissuta dagli stessi bambini, che in questo primo approccio con la scena, hanno sperimentato e appreso modalità cognitive e comunicative (come il progetto prevede in questa fase, oltre alla particolare attenzione dedicata agli aspetti socio-affettivi e relazionali), utili alla loro crescita.

Il progetto teatrale e cinematografico, voluto nel 2006 dall’amministrazione comunale per colmare un vuoto culturale impellente, esprimeva l’esigenza di avere sul territorio un progetto educativo al passo coi tempi e che facesse da ponte tra la scuola e la comunità. Dopo un bando pubblico aperto a diverse compagnie locali e presenti sulla provincia, fu il regista Massimo Manini e la sua associazione Piccoli Trasporti Teatrali ad aggiudicarsi la gara. L’esperienza di un professionista come Manini insieme al lavoro dell’amministrazione comunale e a quella della scuola tutta, in primis gli insegnanti che in questo progetto hanno sempre creduto, hanno portato Avigliano Umbro a risultati impensabili fino ad allora tanto da ricevere riconoscimenti regionali e nazionali, come il Primo Premio ANCI per i piccoli comuni (primi su 5800 progetti nazionali) ottenendo l’attenzione degli addetti ai lavori ed aver presenziato in convegni e contesti accademici alla portata di pochi. Un progetto che continua ad espandersi, proprio per la sua concezione particolarmente innovativa.

(si ringrazia per la collaborazione il regista Massimo Manini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *