Don Mario, i 60 anni di sacerdozio La lettera letta dal primo cittadino

787

20 Marzo 2023- Nella giornata di venerdi scorso, in occasione della ricorrenza dei 60 anni di sacerdozio per Don Mario, si è tenuta una cerimonia dinnanzi al consiglio comunale di Avigliano  Umbro con contestuale consegna della targa di ringraziamento.

Il Sindaco, a nome di tutta la comunità di Avigliano, ha voluto esprimere l’importanza di questo traguardo leggendo una lettera. Di seguito le parole del primo cittadino.

“Carissimo Don Mario è con molta gioia, profonda emozione e sincera gratitudine che, in occasione della ricorrenza per i tuoi 60 anni di sacerdozio, le porgo a nome mio personale, dell’Amministrazione comunale e di tutta la comunità di Avigliano Umbro, i più sinceri e cordiali auguri per questo illustre traguardo raggiunto. Oggi le comunità per le quali ti sei prodigato in questi anni si stringono intorno a te per festeggiare il 60^ anniversario dalla tua ordinazione sacerdotale e dalla tua prima celebrazione. Un traguardo molto importante nella tua vita al servizio della Chiesa. In questo contesto, prima come uomo, e poi come Sindaco, sono commosso e orgoglioso di essere qui a porti questo saluto. Riflettevo come il Sindaco e il Parroco sono 365 giorni l’anno vicini ai parrocchiani e ai cittadini, nei momenti cruciali della vita: la nascita/ il matrimonio /la morte; per le gioie e le sofferenze; le porte sono sempre aperte oppure ci si incontra nelle strade o, ancora, si ricevono messaggi; e questo è il bello dell’essere parroco o sindaco! La parte dura è l’essere sempre in prima fila; sul problema, sulla sofferenza. Questo mi fa dire che l’importante è non essere soli ma avere sempre chi collabora con te, non solo perché ti guarda ma perché ti ascolta e ti aiuta. 60 anni: 60anni che sei Sacerdote; 60 anni: un periodo importante; 60 anni: dice costanza e coraggio 60 anni: dice impegno e fede 60 anni: dice dono; dono per tutte le comunità che hanno avuto l’onore di poter ascoltare la tua parola. Immagino la tua emozione e la tua speranza di 60 anni fa, quando sei diventato parroco. Oggi Papa Francesco ci ripete spesso che un prete è un dono e che questo Pastore deve avere l’odore delle pecore, essere con la gente, con le sue pene e le sue gioie, con le sue angustie e le sue speranze. E’ sicuramente un giorno speciale per te, ma lo è anche per la nostra comunità. L’hai vista crescere e sei stato e sei ancora vicino a tutti noi nei momenti belli e brutti, anche se attualmente sei anche in altre parrocchie. Hai offerto, in questi anni, il tuo contributo per cercare di portare avanti e migliorare il livello culturale e religioso del nostro paese. Sei stato il Maestro della nostra Filarmonica; Direttore e fondatore della Scuola di Musica Comunale; sei ad oggi il Maestro e fondatore del Coro interparrocchiale e fondatore della Festa della Musica. Per non parlare poi delle celebrazioni relative alla processione del venerdì Santo che suscitavano sempre una grandissima emozione. Praticamente una vita spesa tra la fede e la Musica.  C’è un detto che dice che la musica eleva lo spirito. Ascoltando le tue parole alle varie celebrazioni, si percepisce la bellezza di una vita dedicata a donarsi ogni giorno agli altri.  Questo piccolo pensiero, che con l’amministrazione abbiamo pensato di donarti, è il segno dell’affetto e della riconoscenza  che la nostra comunità ha voluto esprimere nei tuoi confronti. “

 

 

 

 

 

Successivamente anche il Capogruppo di minoranza ha letto una lettera di ringraziamento per il lavoro fatto ( in foto )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *