Ennesimo successo per l’Oratorio 2019 di Avigliano Umbro

Bilancio estremamente positivo per la quattordicesima edizione del campus estivo Aviglianese

Avigliano Umbro – 18 Luglio 2019 – Mutuando il titolo di un celebre brano di Fred Bongusto, l’Oratorio ha ben “cinque settimane da raccontare”, e non sono di certo poche. Cinque settimane di giochi, divertimento e riflessione che si rinnovano di anno in anno e che riscuotono sempre più successo ed approvazione presso i giovani aviglianesi ed i loro genitori. Protagonisti di questa edizione 2019, oltre ai ragazzi ed agli animatori, sono stati i giochi presso i diversi campi dell’Oratorio (ed anche al nuovo campo di calcio a 5 del parco “Francesco Foschi”) ed i laboratori tenuti da professionisti del settore (ricamo, cucina, apicoltura, lavorazione dell’argilla, visita alla fattoria didattica…). Abbiamo voluto ascoltare le voci di alcuni dei protagonisti del dietro le quinte di questa 14esima edizione per farci raccontare le loro sensazioni e le loro emozioni in merito all’Oratorio Aviglianese.

I ragazzi dell’Oratorio 2019

Il primo a parlare con noi è stato Enrico Capocci, storico animatore dell’Oratorio aviglianese, il quale è tornato a partecipare al campus estivo dopo un anno di stop dovuto a motivi personali: “Innanzitutto l’Oratorio, secondo me, ogni anno va migliorandosi ed ogni edizione non è paragonabile a quella precedente e per me le nuove edizioni sono sempre le migliori. L’Oratorio 2019 mi ha lasciato una grande gioia e provo davvero un’emozione incredibile nello stare tutte le mattine in mezzo ai ragazzi ed i bambini e questo rappresenta, forse, più un divertimento per me che per loro.”

Enrico Capocci

Abbiamo poi voluto sentire la testimonianza di Elia Piacenti, giovane ragazzo aviglianese che frequenta l’Oratorio sin dai tempi delle scuole elementari e che oggi si è messo al servizio della parrocchia come animatore dopo essere stato per tanti anni un “animato”: “Da quando frequentavo l’oratorio come giocatore, ho sempre visto i miei animatori come figure importanti per me ed anche io volevo diventare per le generazioni future un punto di riferimento. Se l’Oratorio va avanti da ben 14 edizioni è stato anche grazie agli animatori e quindi anche io mi sono preso la responsabilità di far proseguire questo progetto presente sul nostro territorio da molti anni: sin da piccolo ho partecipato e mi sono divertito e mi è sembrato quindi giusto mettermi a disposizione per quelli che sono venuti dopo di me in modo tale che possano anche loro continuare a frequentare l’Oratorio. L’edizione 2019 mi è piaciuta molto: ci sono state ottime idee ed anche il tema, Peter Pan, si è rivelato molto bello. I giochi, anche se spesso vengono ripetuti, generano comunque l’entusiasmo dei bambini ed è questo ciò che alla fine conta. Sono quindi molto contento e soddisfatto per come si sono svolte queste cinque settimane.

Elia Piacenti

Fra le testimonianze raccolte abbiamo reputato importante ascoltare quelle di due giovani non aviglianesi approdati per la prima volta all’Oratorio di Avigliano Umbro. Matteo Proietti, diciannovenne di Casteltodino, ci ha detto la sua in merito a questa nuova esperienza come animatore del campus Aviglianese: “La partecipazione come animatore all’Oratorio di Avigliano umbro è stata senz’altro positiva in quanto è stato bello stare in mezzo a dei bambini che si sono mostrarti educati, partecipi e motivati a svolgere le varie attività proposte. Mi sono poi molto divertito anche io a giocare con loro. Inoltre ho potuto conoscere ragazzi della mia età con cui ho subito socializzato e ho condiviso questo percorso. Queste tre settimane trascorse insieme ai ragazzi rimarranno sempre un buon ricordo da portare con me e la prossima estate, impegni permettendo, sarò ben felice di ripetere questa esperienza.

Matteo Proietti

Abbiamo infine ascoltato la voce di Chiara Bianchini, giovane insegnante casteltodinese, anche lei approdata per la prima volta all’Oratorio di Avigliano ed interfacciatasi quindi con una realtà diversa da quella della sua parrocchia di appartenenza: “Sono arrivata all’oratorio di Avigliano a partire dalla seconda settimana di attività, su invito di Michela e Don Piero. Ho alle spalle diversi anni di esperienza nell’organizzazione dei campi estivi per ragazzi nella mia parrocchia ma nonostante ciò queste settimane sono risultate del tutto nuove. Nella mia parrocchia le attività estive sono solitamente articolate in quindici giorni in cui si alternano momenti di preghiera e riflessione ad altri di gioco. L’Oratorio di Avigliano, invece, impegna i ragazzi per molto più tempo e risultata perciò più dinamico; ogni settimana ci sono volti nuovi e le squadre vengono cambiate facendo sì che tutti possano relazionarsi con i propri coetanei e con nuovi animatori. A mio avviso un punto di forza dell’Oratorio è la struttura, avere a disposizione spazi e attrezzature adatte ai ragazzi permette di intrattenerli con facilità ed in sicurezza, rendendo più facile la gestione del gruppo. In queste settimane ho avuto modo di instaurare nuove relazioni e vivere in prima persona una realtà che molte volte mi era stata raccontata. Porterò con me nuove esperienze e consapevolezze da mettere a frutto anche nella mia realtà. Ritengo inoltre che la collaborazione e la partecipazione di alcuni ragazzi di Casteltodino presso l’Oratorio di Avigliano rappresenti un esempio positivo di Chiesa in uscita, in grado di superare le piccole logiche di campanilismo tipiche del nostro territorio. Mi auguro che anche in futuro possano esserci nuove occasioni come questa.

Chiara Bianchini

Per concludere degnamente la quattordicesima edizione, questa sera (18 luglio) si svolgerà un “Dopocena all’Oratorio” al quale parteciperanno i ragazzi e le loro rispettive famiglie: prevista una spaghettata e la visione delle diapositive contenenti i migliori momenti delle cinque settimane di Oratorio appena trascorse. Il campo estivo avrà invece la sua definitiva conclusione nella giornata di domani (19 luglio) con l’ultima mattinata dedicata a giochi, divertimento ed animazione. Appuntamento poi alla quindicesima edizione per l’estate del 2020. 

Qui sotto una galleria contenente alcuni momenti dell’Oratorio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *