CronacaTerritorio

“Le aliquote Tasi, Imu e Irpef rimangono invariate” La seduta del consiglio comunale del 31 marzo 2017

646

Una seduta del consiglio comunale del 31 marzo 2017, incentrata principalmente sull’approvazione del bilancio di previsione per gli anni 2017-2019 ma non solo. Presenti il sindaco Luciano Conti, i membri della maggioranza e dell’opposizione.

Sarà un racconto lungo che vi illustrerà quanto discusso venerdì pomeriggio nella sede del Municipio di Avigliano. Concetti chiari e semplici: faremo successivamente un articolo di approfondimento sul bilancio di previsione per gli anni 2017-2019 approvato, in quanto è un documento importante che va analizzato in maniera globale.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, l’attenzione dei presenti si è incentrata su un’interrogazione e sulle tre mozioni presentate dal gruppo di opposizione ‘Aria Nuova’.

Per quanto riguarda la prima interrogazione avente come oggetto ‘Completamento dei lavori lungo Corso Roma’, Daniele Gentili in qualità di assessore ai lavori pubblici, rispondendo al capogruppo di minoranza Daniele Marcelli, ha spiegato ‘che i lavori sono quasi tutti terminati. Manca la segnaletica, i parcheggi verranno realizzati in questi giorni. Invece, per quanto riguarda la cosiddetta ‘zona 30’, la segnaletica verrà realizzata dopo Pasqua’.

L’assessore ha fatto poi una storia della situazione dei lavori relativi al teleriscaldamento che non sono per conto del Comune. ‘Essi sono iniziati a novembre  e sono stati sospesi prima delle festività natalizie per cercare di dare meno disagi possibili ai commercianti. Come d’accordi, i lavori sono poi ricominciati il 9 gennaio come da accordi proprio dopo la Befana e terminati il 20 gennaio: in questi  due fine settimana  la ditta aveva riaperto il transito veicolare. Il Comune ha deciso di riprendere i lavori per la sua parte spettante a marzo in quanto c’erano i festeggiamenti del Carnevale’

Da segnalare che nel frattempo è stata effettuata una variante al progetto con la quale si è riusciti ad arrivare con l’asfalto fino alla chiesa della ‘Madonna delle Grazie’: nel progetto iniziale finanziato dalla Regione l’asfalto terminava fino al teatro.

L’assessore Gentili (nella foto a sinistra) ha infine affermato che ‘la tempistica di realizzazione dell’opera è stata decisa in maniera oculata e ottimale da parte dell’amministrazione, ringraziando i commercianti e i cittadini per la pazienza, tolleranza e la collaborazione avuta in questi mesi. Con l’occasione, Gentili ha fatto presente che a breve partiranno i lavori della rotatoria, mentre entro maggio sarà realizzato l’ascensore nella sede comunale, e verrà sistemato l’asfalto e la segnaletica davanti alla sede del Municipio, e che procedono i lavori di ampliamento del cimitero di Dunarobba’. Il consigliere Marcelli, al termine dell’intervento di Gentili, si è ritenuto soddisfatto.
Schermaglie tra maggioranza e opposizione nel punto 3 dell’ordine del giorno: Marcelli (nella foto a sinistra) ha illustrato la mozione avente oggetto ‘Decoro urbano – we du’, ovvero l’adozione di un’applicazione da parte dell’amministrazione comunale di per favorire le segnalazioni da parte dei cittadini di strade dissestate e la manutenzione del patrimonio comunale, e in generale favorire un dialogo diretto tra l’amministrazione e gli abitanti del paese. Per rispondere alla mozione, il sindaco ha delegato il suo vice Roberto Pacifici

Marcelli, durante l’illustrazione dell’atto, ha definito ‘bambinesco’ il comportamento della maggioranza, perché poteva aspettare il consiglio comunale odierno,  invece di approvare in giunta la delibera per l’applicazione ‘Fabbrica del Cittadino’

 

 

Il vice sindaco Roberto Pacifici ha risposto che ‘l’amministrazione ha valutato l’applicazione ‘Fabbrica del cittadino’, ma ci vuole del tempo per adempiere alle varie procedure burocratiche . Pacifici ha inoltre evidenziato a Marcelli che l’amministrazione da mesi ha valutato l’applicazione la ‘Fabbrica del Cittadino’ che ritiene migliore delle altre prese in esame, e che il consigliere Marcelli di questo fatto ne era a conoscenza da diverso tempo’.

L’invito di Pacifici, quindi, a Marcelli è quello di ‘collaborare e non essere scorretti amplificando tali comportamenti sui social network’.  Successivamente il sindaco Conti ha detto che di questo argomento, nello specifico se ne sono occupati l’assessore Gentili, il consigliere di maggioranza Cricchi e il vice sindaco Pacifici che ha risposto all’atto presentato dall’opposizione.

La mozione è stata bocciata dall’aula: hanno votato contro tutti gli esponenti della maggioranza e quindi i tre voti favorevoli di ‘Aria Nuova’ non sono stati sufficienti per approvare l’atto.

Successivamente Daniele Marcelli ha illustrato il contenuto delle altre due mozioni relative alla sicurezza stradale: la prima ‘Segnaletica orizzontale e verticale asilo comunale di Sismano’, mentre la seconda ‘Sicurezza stradale in via Giacomo Matteotti e nello specifico negli orari di entrata /uscita scuole comunali impiego polizia municipale e/o volontariato’.

La risposta del sindaco è partita da lontano. ‘Non è un problema della scuola di Sismano, o di quella di Avigliano, è un tema generale che coinvolge anche le frazioni. Ad esempio, a Dunarobba ci sono le auto che in alcuni punti della strada, vanno molto veloci,  lo stesso discorso vale per Pian dell’Ara. Il tema della sicurezza stradale va affrontato per bene. Noi prima di questa mozione abbiamo chiesto ai Vigili Urbani di Avigliano una relazione e poi c’è da evidenziare che lo scorso 19 aprile il commissario prefettizio Dottoresse Giusti accennava ad alcuni interventi che si dovevano realizzare a breve, ma che non si sono potuti fare per motivi economici’.

Qualche mese fa abbiamo avuto un incontro con l’Associazione ‘Vittime della Strada’ per evidenziare le criticità delle strade di Avigliano sulle quali intervenire concretamente e il corpo dei Vigili Municipali di Avigliano Umbro. Penso che per trovare le soluzioni migliori, occorre fare presto un altro incontro coinvolgendo l’Arma dei Carabinieri, la Protezione Civile e tutti gli organi che si occupano di sicurezza stradale. Secondo me, potremmo anche creare una Commissione Consiliare ad hoc per questo tema, nella quale sia presente anche la Minoranza. Quindi, l’amministrazione intende seguire di pari passo il documento presentato dalla Polizia Municipale: a tal proposito, nel capitolo riguardante la sicurezza nell’anno 2017 sono state stanziate più risorse rispetto al 2016′

Dopo questo discorso, le due mozioni sono state votate e respinte sempre con i voti contrari della maggioranza e con quelli favorevoli dell’opposizione.

Successivamente sono stati approfonditi i punti dell’ordine che vanno dal 6 al 10, ovvero la determinazione delle aliquote Imu, Tasi, tassa sui rifiuti, Tari ed Irpef. Qui bisogna dire che le tariffe della Tari dipendono dal piano finanziario approvato dalla Ati 4 dell’Umbria e tale piano viene integrato con i costi che sostiene il comune per i servizi gestiti direttamente come ad esempio lo spazzamento, il costo dell’invio delle bollette, e gli oneri in quota parte del personale impiegato in tali servizi. Dal piano finanziario scaturiscono le tariffe da applicare ai contribuenti. Per la prima casa non si pagano né Imu né Tasi

Ha preso la parola l’assessore al bilancio Gentili che ha affermato’ che nonostante un periodo in cui vengono diminuiti i trasferimenti statali ai piccoli comuni, le tariffe Imu, Tasi, rifiuti e Irpef rimarranno quelle dell’anno precedente.  Da evidenziare il fatto che c’è stata una diminuzione significativa dei trasferimenti statali (per il comune di Avigliano sono circa 20 mila euro e si pensa alle diminuzioni che partono dal 2012, si arriva alla cifra di 200 mila euro di entrate statali in meno). Tuttavia, in futuro, anche se adesso non ci sono le condizioni per apportare delle diminuzioni per Imu, Tasi e Irpef,  l’auspicio è quello di far scendere le aliquote, qualora le condizioni lo permettano e nello stesso delle agevolazioni per le fasce più deboli’. La riflessione di Marcelli successiva è stata: “Apprezziamo lo sforzo dell’Amministrazione, tuttavia per quanto riguarda la Tasi voteremo contro in quanto altri piccoli comuni del territorio l’hanno diminuita”

Morale della ‘favola’: unanimità per l’approvazione Imu, Irpef e tassa sui rifiuti, voto favorevole della maggioranza e atto deliberato per l’approvazione della Tasi

Per quanto riguarda il punto 11 dell’ordine del giorno è stato determinato un prezzo di cessione di Euro 71 al metro quadro relativo alla ‘Casa Venturi’ ex Pro Loco: sono stati individuati in quell’area dei lotti che poi verranno urbanizzati e venduti. In questo caso, la determinazione è stata votata all’unanimità.

Sul punto 12, il bilancio, faremo un articolo nei prossimi giorni per spiegarlo bene ai cittadini. Tuttavia, alcuni brevi cenni. Innanzitutto, il piano prospettato dall’ente è ambizioso, ma nello stesso tempo lungimirante nel senso che vuole dare delle risposte ai cittadini, sia in termini di cultura che per quanto riguarda la manutenzione e il rifacimento di strade e non solo, determinanti per il paese. Come detto, entreremo nel dettaglio, facendo un articolo specifico che parla di questo documento.

A maggior ragione, è stato dato un segnale importante in quanto sono intervenuti molti consiglieri che hanno voluto evidenziare alcune delle parti del bilancio di previsione illustrato dall’assessore al bilancio Daniele Gentili.

Detto questo, il documento è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza, mentre ‘Aria Nuova’ si è astenuta (spiegheremo nell’articolo di questa settimana il motivo che ha portato questa decisione)

Infine, è stato approvato ad unanimità il ‘regolamento della zona sociale n.11 concernente le prestazioni sociali e socio sanitarie domiciliari, semiresidenziali e residenziali a favore di minori, anziani e adulti in condizioni di fragilità e non autosufficienza’.

Conclusioni: seduta di quasi 2 ore del consiglio comunale molto più ‘ comprensibile’ (passatemi questo termine) rispetto alla precedente.  Tuttavia ci sono state molte similitudini, nel senso che maggioranza e opposizione come è normale che sia su alcune cose sono d’accordo e su altre no. Si sta sviluppando un senso di ‘collaborazione per il bene del paese’ che va evidenziata: su alcune tematiche si va tutti d’accordo.

In settimana, metteremo in dettaglio, la parte relativa al Bilancio di Previsione 2017-2019

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *