‘Maggio dei Libri’: alunni della scuola elementare, istituzioni e associazioni si ritrovano in una stanza virtuale Letture di 'parole gentili' ai bambini e alle bambine

506

AVIGLIANO UMBRO – 20 maggio 2020 – Maggio dei Libri e Senza Zaino Day: un evento che ieri (20 maggio 2020) ha visto coinvolti gli alunni della scuola primaria di Avigliano Umbro.

L’incontro via web “Come plesso di Avigliano – spiega l’insegnante Luca Longhi – abbiamo aderito a questa iniziativa, creando un incontro via web incentrato sul senso di comunità. Gli ‘ingredienti’ sono stati una stanza virtuale realizzata attraverso il programma Google Met. Dentro a questa stanza ‘on line’ c’erano i bambini della scuola di Avigliano con le loro famiglie. Sempre in maniera virtuale il sindaco di Avigliano Luciano Conti, il parrocco Don Piero, la dirigente dell’I.C. ‘Petrucci di Montecastrilli Stefania Cornacchia e i rappresentanti di alcune associazioni del territorio hanno letto una frase gentile di un libro. C’erano circa 80 persone collegate in rete, che hanno partecipato a questa bellissima iniziativa”

Da evidenziare il lavoro dei maestri di scuola: “Ognuno di noi ha fatto la sua parte – afferma Longhi – con la responsabile di plesso Vania Catozzi che ha organizzato la ‘macchina’ del web creando il link virtuale, il moderatore Filippucci, l’insegnante Fiaschini che ha costruito la ‘stanza virtuale’, e le mie colleghe Zara e Venturi che hanno dato un contributo fondamentale all’iniziativa”

Il video Ne è venuto fuori un video interessante, che sarà presto consegnato a tutti gli alunni (circa 130 persone) della scuola primaria di Avigliano.

Ecco il commento della Pro Loco di Avigliano: “Oggi siamo stati invitati a partecipare ad un’iniziativa bellissima!!! In occasione del Senza Zaino Day e del Maggio dei Libri, è stato chiesto a tutte le Associazioni e le realtà di comunità aviglianesi di leggere parole gentili ai bambini e alle bambine della Scuola Primaria 🌱
Grazie alla Preside e ai maestri per l’invito.
Muoviamoci nel mondo con gentilezza e restiamo umani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *