Sport

Un ‘Conti ‘da record, ma non basta per il podio ai campionati mondiali delle maratone di kettlebell

915

AVIGLIANO UMBRO –  Grande risultato Emanuele Conti migliora le sue performance, ma non basta per arrivare sul podio degli assoluti ai campionati mondiali delle maratone di kettlebell che si sono svolti a Milano tra sabato e domenica.  Il presidente dell’Umbria Ktc, è inutile negarlo, in pochi anni ha creato un ‘movimento’ di persone di tutte le età che praticano questo sport, e lo fanno con passione, la stessa che ci mette Emanuele quando è in pedana e quando racconta le sue gesta.

La gara Sabato scorso a Milano, nella mezza maratona di slancio completo, categoria elite 32 kg, Emanuele Conti, ha totalizzato 248 ripetizioni, ed è arrivato terzo nella specialità, e quinto in assoluto, a 2 ripetizioni dal podio. Il giorno successivo, nella maratona di slancio, il presidente dell’Umbria Ktc ha migliorato la sua prestazione del mondiale in Danimarca dello scorso anno che gli è valsa il primo posto di categorie, ma le 1023 ripetizioni non sono state sufficienti ad arrivare sul podio assoluto: 4° con 148 ripetizioni in più rispetto allo scorso anno.Magra consolazione, il fatto che la nazionale italiana di cui Emanuele ha fatto parte, ha conquistato il titolo mondiale di kettlebell lifting per la seconda volta consecutiva, con 14 atleti rispetto ai 7 della Danimarca.

Il prossimo appuntamento Emanuele Conti sarà impegnato nel Milano nel trofeo internazionale Gran Prix WAKS (world association kettlebell sport) di maratone di kettlebell che si svolgerà il prossimo 17 dicembre: il suo obiettivo è quello di totalizzare 700 ripetizioni, con un kettlebell da 32 kg in un’ora, per prendere la qualifica di Master Sport, ovvero la qualifica Internazionale del Kettlebell Lifting

Altri due atleti ternani hanno gareggiato a Milano Da segnalare, infine la partecipazione di due atleti della Provincia di Terni alla competizione che si è svolta a Milano, nella categoria veterani. Gianluca Bernardini ha gareggiato nella mezza maratona di half snatch con kettlebell da 28 kg, totalizzando 283 ripetizioni, mentre il giorno successivo nel a maratona di strappo con kettlebell 24 da kg, l’atleta ha realizzato 678 ripetizioni,

Serena Romanelli invece, nella mezza maratona di strappo con kettlebell da 16 kg ha totalizzato 500 ripetizioni, mentre nella maratona di strappo con kettlebell da 16 kg ha totalizzato 694 ripetizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *