Uno stage di musica popolare al Cet per 15 giovani provenienti dalle Marche Seconda edizione consecutiva del corso

530

AVIGLIANO UMBRO – 16 giugno 2020 – Tutto pronto per la seconda edizione del percorso formativo per la musica popolare diretto da Mogol (nella foto sotto) che si svolgerà al Cet nei prossimi mesi.

Avviso pubblico La Regione Marche ha pubblicato un avviso pubblico per selezionare 15 destinatari di percorsi 15 destinatari di percorsi di accompagnamento formativo nell’ambito della musica popolare (autori di testi, compositori, interpreti): le domande vanno inviate entro il 20 luglio 2020. L’ente ha stanziato 50 mila euro per questo progetto, volto a valorizzare e sviluppare il talento artistico e musicale di giovani marchigiani dai 18 ai 36 anni che svilupperanno conoscenze e competenze nell’ambito della musica popolare.

Cet Da segnalare che il Cet di Toscolano nel 2001 è stato riconosciuto dal Ministero per i Beni e le attività culturali come ‘Centro d’Interesse pubblico per la sua unicità a livello nazionale, e, ancora oggi, è considerato un vero e proprio centro di Eccellenza della musica popolare italiana.

Da settembre in poi Nel mese di settembre, 15 giovani parteciperanno a dei percorsi di accompagnamento formativo come Autori di Testi, Compositori o Interpreti, nel pieno rispetto delle norme vigenti in materie di emergenza Covid-19: ci saranno 15 giornate di ‘full immersion presso il Cet di Toscolano suddivise in tre fasi non consecutive di cinque giorni ciascuna, intervallate da circa tre settimane di attività da svolgere autonomamente, sulla base di specifiche indicazioni personalizzate dei docenti che seguiranno, da remoto, l’avanzamento dell’attività.

Esame Ciascun allievo avrà a disposizione gli strumenti didattici più’ funzionali al suo apprendimento. Alla fine è previsto un esame di verifica delle competenze acquisite con rilascio di attestato, la registrazione in studio di un brano musicale da parte di ogni singolo allievo, un saggio pubblico di fine corso su canzone con testo e musica interpretati dagli allievi.

Il soggiorno dei giovani artisti marchigiani presso il Cet di Toscolano sarà gratuito (costi interamente a carico della Regione Marche): i corsi saranno tenuti dai docenti della scuola di Mogol.

Ai docenti si alternano importanti operatori della discografia (editori, esperti di diritto d’autore, ecc.) e artisti noti che testimoniando le proprie esperienze possano  permettere di capire come integrare la teoria alla pratica, la formazione all’attività’ professionale

La speranza è che in futuro anche la Regione Umbria (così come fanno le Marche da 2 anni), possa permettere ai giovani artisti della nostra terra di avviare dei percorsi formativi presso il Centro d’Eccellenza musicale del Cet di Toscolano, magari attivando un bando simile a quello realizzato dalla regione del presidente Ceriscioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *