EventiTerritorio

20 anni di successi per la Protezione Civile di Avigliano impegnata sempre in prima linea nelle emergenze

970

AVIGLIANO UMBRO – Un evento in ricordo di Aldo Boncio Ieri mattina alle ore 9 ha avuto luogo l’evento dedicato ai 20 anni di Protezione Civile di Avigliano Umbro, in memoria di Aldo Boncio. Un appuntamento importante, che ha chiamato a raccolta molte persone. La manifestazione si è tenuta in Piazza del Municipio,  ed ha visto i volontari della Protezione Civile dividersi ed effettuare diversi compiti: alcuni hanno montato una tenda P88 all’interno della palestra comunale, tenda ignifuga ma veloce da montare e per questo ancora oggi usata frequentemente, nonostante la data di immatricolazione risalga al 1988. Un altro tipo di tenda, stavolta pneumatica, è stata allestita in Piazza del Municipio, non distante dalla cucina da campo messa lì in esposizione.

Il saluto delle autorità e l’intervento del sindaco di Avigliano Luciano Conti Alle ore 10:00 sono poi arrivati nella palestra i bambini della scuola primaria, che hanno assistito ad un video della Regione Umbria per i 20 anni dal terremoto del 1997 ed un altro per ricordare quello più recente del 2016. Dopo la visione del video sono poi arrivati i saluti del sindaco Luciano Conti, che ha ‘espresso la sua gratitudine e ringraziamento nei confronti di tutti i volontari della Protezione Civile e nei confronti di tutte le autorità presenti, ovvero il sindaco di Baschi e quello di Todi, e i rappresentanti istituzionali di Amelia, Montecastrilli e Montecchio, i Carabinieri di Montecastrilli, il Corpo Forestale dello Stato, i Vigili Urbani, e la Croce Rossa di Avigliano. Inoltre il primo cittadino di Avigliano, elogiando gli insegnanti e la dirigente scolastica dell’Istituto ‘Ten. Petrucci’ di Montecastrilli, si è rivolto ai ragazzi presenti, suddivisi in fasce di età. Ai più piccoli il Sindaco ha detto di ‘disegnare le emozioni che hanno provato sentendo discorsi che parlano di disgrazie e terremoti, mentre rivolgendosi ai professori della scuola, Conti ha spiegato che ‘loro sono in grado di trasmettere forse meglio di tutti, gli insegnamenti su certi argomenti’. Per quanto riguarda i ragazzi più grandi, il Sindaco li ha invitati a ‘riflettere sulle immagini che sono state trasmesse in questa giornata, e a diventare volontari per apprezzare soprattutto quanto la solidarietà e gli aiuti ricevuti in momenti di difficoltà, possano aumentare la loro autostima, ed essere di supporto alle persone più bisognose’. Infine, un doveroso pensiero di ricordo di Luciano Conti, nei confronti di Aldo Boncio, uno dei ‘padri fondatori della Protezione Civile di Avigliano’.

Ci sono state poi le parole di saluto e ringraziamento  del sindaco di Baschi  Anacleto Bernardini e del maresciallo dei Carabinieri di Montecastrilli, Ismaele Marchetti. Ha poi preso la parola Andrea Piacenti, volontario della Protezione Civile, che ha spiegato a cosa è l’ente che rappresenta nel suo insieme e l’importante significato che ha questo cerimonia per i 20 anni. Infine, è stato doveroso ricordare anche Aldo Boncio, uno dei fondatori.

Successivamente i ragazzi, insieme agli insegnanti e ad alcuni genitori, sono stati accompagnati a vedere alcune delle attrezzature con le quali la Protezione Civile opera nei casi di emergenza, come le già citate tende modello  ‘P88’ e la tenda pneumatica, dove i volontari hanno dormito durante le settimane in cui hanno svolto le operazioni di soccorso a Norcia. Infine è toccato alla cucina da campo, dove i bambini si sono mostrati molto interessati ed interattivi, tant’è che alcuni hanno dichiarato che da grandi diventeranno dei volontari.

L’arrivo dei ragazzi delle scuole medie Alle ore 11:00 sono arrivati invece i ragazzi delle scuole medie, ed anche a loro è giunto il saluto delle autorità: in questa occasione si sono aggiunti anche il sindaco di Montecastrilli, Fabio Angelucci e l’assessore alla Protezione Civile di Amelia, Avio Proietti Scorsoni, che nel suo discorso ha profondamente elogiato la nostra comunità: “Ogni volta che vengo ad Avigliano – ha esordito – capisco che da voi c’è veramente molto da imparare. È incredibile come grazie alla sinergia dei volontari e numerose associazioni riusciate a fare delle cose straordinarie.” Infine, Andrea Piacenti ha consegnato un omaggio floreale a Luca Cricchi, nipote di Aldo Boncio, al quale è stato dedicato un caloroso applauso.

La gara di orieentering Alle 11:30 si è poi passati anche al divertimento: i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, divisi in quattro squadre, muniti di bussola e carta topografica, hanno partecipato ad una gara di orienteering per le vie del paese: l’orienteering è uno sport che consiste nell’effettuare un percorso predefinito caratterizzato da quelle che in gergo vengono chiamate “lanterne” , con il solo aiuto della bussola, della carta topografica e del proprio senso dell’orientamento, ovviamente nel minor tempo possibile.

Il pranzo a Sismano e un omaggio del sindaco di Todi ai volontari di Avigliano Una volta terminata la gara, i volontari della Protezione Civile, insieme al sindaco Luciano Conti, all’assessore aviglianese Daniele Gentili, all’assessore Benedetta Baiocco di Montecastrilli, al sindaco di Baschi Anacleto Bernardini e al sindaco di Todi, Antonino Ruggiano, si sono riunti per il pranzo nei locali della taverna di Sismano. Qui, Ruggiano ha consegnato un attestato ai volontari Loris Poggiani, Roberto De Rebotti, Antonio Passagrilli e Luciano Bucalossi, che si sono adoperati per le ricerche della bambina scomparsa a Todi nel mese di ottobre di quest’anno,che è stata fortunatamente poi ritrovata sana e salva. Lo stesso Ruggiano ha poi dichiarato che il suo comune, nella speranza che non servirà per cose negative, è pronto a collaborare con la Protezione Civile di Avigliano Umbro per delle future attività.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *