A Dunarobba torna veloce la festa come… una lepre

Al via domani sera la 22esima edizione della Sagra dedicata alla lepre

Dunarobba – 10 luglio 2019 – Animale scattante per antonomasia fra quelli annoverati nella selvaggina, la lepre torna ad essere la protagonista della sagra che di terrà da domani sera al 20 luglio nel piccolo borgo di Dunarobba. A caratterizzare la 22esima edizione del 2019 sarà l’unione fra la durevole tradizione eno-gastronomica e le novità che caratterizzeranno sia la parte degli spettacoli sia la sostenibilità ambientale. Di questo ed altro abbiamo voluto parlarne con il presidente della Pro Loco di Dunarobba Luigi Mancini, appena rinnovato nel suo incarico.

Presidente, per la prima volta lo scorso anno a Dunarobba è stata presente un’orchestra di “alta fascia”, quest’anno ve ne saranno addirittura quattro: come mai questa decisione di investire sempre di più sulla zona della balera?

Questo maggiore investimento è per il fatto che, al di là della cucina, il discorso della musica e dei gruppi di qualità è quello che riesce a portare un maggior numero di persone che si fermano dopo aver mangiato. Questa scelta porta poi ad uniformare il livello della festa a quelli di altre realtà intorno a noi reputabili assai importanti per prestigio e presenze.

Va poi sottolineata la presenza degli eventi collaterali

Sì, difatti. Visto il discreto successo dello scorso anno, abbiamo deciso di riproporre l’evento “Antichi mestieri” dedicandogli ben tre giornate: sabato 13, domenica 14 e sabato 20 luglio. Stiamo provando a fare questo nuovo evento cercando di mantenerlo e di portarlo avanti, offrendo alle persone che in quei giorni si recano a Dunarobba anche la possibilità di acquistare prodotto artigianali che vanno dai centrini cuciti a mano alle lavorazioni in legno, dagli articoli in cuoio alla bigiotteria di alto livello.

Da menzionare poi il fatto che avete anche strizzato un occhio all’ambiente

Assolutamente, e reputo questa una cosa da sottolineare fortemente. Da quest’anno la Sagra della Lepre rinuncia alla plastica e sarà al 100% una ecofesta, con l’acqua da tavolo che verrà spinata e servita in delle bottiglie di vetro. Già da diversi anni, invece, le vivande vengono da noi servite in piatti realizzati con materiale biodegradabile. Questa scelta rappresenta, nel suo piccolo, un tentativo di sensibilizzare tutti i nostri clienti al tema dell’ambiente ed ai rischi dovuti ad un utilizzo scellerato ed errato di alcune nostre risorse.

Negli ultimi tre anni la festa di Dunarobba ha potuto apprezzare una crescita esponenziale delle presenze: cosa vi aspettate per quest’anno?

Ci aspettiamo semplicemente che chi venga da noi mangi bene ed assapori la gastronomia delle nostre zone, oltre a passare una serata tranquilla in famiglia e magari, speriamo, sotto le stelle.

Serate danzanti Per quello che riguarda il programma delle serate danzanti, sono di certo da menzionare le presenze delle band di Claudia e l’Orchestra Italiana (13 luglio), Manuel Malanotte (15 luglio), Matteo Bensi (18 luglio) e Rita Braida (20 luglio). Per i più piccoli, invece, possibilità di divertirsi presso lo “spazio baby” allestito accanto alla balera.

Il rinomato spezzatino di lepre

Eno-gastronomia Regina della sagra è, ovviamente, la lepre, presente dagli antipasti ai secondi. Sarà possibile assaporarla all’interno dei fagioli al profumo di lepre, dei ragù bianchi e rossi alla lepre (a condimento di pappardelle, gnocchi e polenta) e come spezzatino. Per coloro che non amano questo tipo di selvaggina, saranno moltissime le alternative presenti: dal sugo semplice al pomodoro come condimento dei primi piatti agli spiedini di carne ed all’agnello arrosto come secondi piatti, senza dimenticare le salsicce arrosto accompagnate dalle patatine fritte. Immancabile, ovviamente, la torta al testo farcita tipica della regione Umbria. Da ricordare l’utilizzo che la provenienza delle materie prime utilizzate nella taverna fa fede alla politica della “filiera corta”. A conclusione del pasto panna cotta guarnita con nutella o frutti di bosco oppure dolcetti secchi accompagnati dal vin santo. Il piccolo borgo di Dunarobba ed i suoi abitanti vi attendono dall’11 al 20 luglio insieme a delle serate ricche di divertimento e di buon cibo.

Qui sotto l’intero programma del 2019 oltre ad una accurata galleria fotografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *