Provincia di Terni

Amelia, sgravi fiscali per le famiglie Un'iniziativa promossa dal Comune in accordo con i sindacati

567

Sgravi del 50 per cento sulla Tari per le famiglie con Isee al di sotto dei 6mila e 500 euro, aumentando l’apposito fondo comunale da 7mila e 500 euro a 10mila, aumento della fascia di esenzione Irpef dagli attuali 10mila a 10mila e 500 euro annui di reddito, nessun aumento per trasporto e mensa scolastica e asilo nido comunale, rateizzazione fino a 24 mesi del pagamento dei servizi scolastici arretrati da parte delle famiglie.

Sono queste le misure sociali più importanti stabilite dall’accordo Comune-sindacati sulla piattaforma di intesa per la contrattazione sociale e previste nel bilancio dall’amministrazione amerina. L’intesa, che fa seguito a quelle degli anni scorsi, è stata siglata dalla sindaca Laura Pernazza, dall’assessora ai servizi sociali, Antonella Sensini, da Luigino Mengaroni e Alvaro Sabatini per lo Spi-Cgil, Giorgio Piantoni, Mauro Fortunati e Umbro Bianchini per la Uilp-Uil e Giulivo Scibinetti, Gilberto Feroce, Ilio Carlini e Flavio Gonfaloni per la Fnp-Cisl.

Nel pacchetto anche l’avvio del progetto della Casa della Salute, il trasporto locale degli anziani, la lotta alle ludopatie e l’impegno ad accelerare l’iter per l’ospedale unico Narni-Amelia anche con l’organizzazione di un Consiglio comunale apposito alla presenza dell’assessore regionale alla sanità e del direttore generale dell’Usl 2. “Siamo molto soddisfatti di questo risultato – commenta la sindaca Pernazza – che viene incontro alle esigenze delle fasce più deboli della nostra comunità e prosegue la collaborazione e il dialogo con i sindacati sui temi di carattere sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *