EventiTerritorio

Avigliano, il racconto del Memorial in ricordo di Luciano Papini Diversi gli interventi durante l'evento

350

Avigliano Umbro, 9 Giugno 2024 – Martedi scorso, presso il campo sportivo di Avigliano, si è tenuto il primo Memorial Luciano Papini in ricordo dello storico dirigente ad un anno esatto dalla sua scomparsa. L’evento è stato organizzato dalla ASD Real Avigliano ed ha visto coinvolte la categoria Giovanissimi a 11 di quattro società: Real Avigliano, San Gemini, Polisportiva Ternana e Ternana Calcio. Vincitrice del mini torneo è stata la Ternana Calcio che ha superato il San Gemini nella finale 1°/2° posto con il risultato di 2 a 0. La Real Avigliano ha chiuso il girone come terza classificata.

Prima della Premiazione conclusiva, la parola è passata al Presidente Brunetti, al sindaco Luciano Conti, a Giacomo Papini, Alfio Moroni (amico di una vita di Luciano) ed al consigliere della FIGC Avola ognuno dei quali ha voluto esprimere un pensiero in ricordo di Luciano Papini. Si riassumono in breve i loro interventi.

Presidente Brunetti:- ” Vorrei ringraziare tutti quelli che si sono adoperati per la riuscita del Memorial e le persone intervenute oggi. Luciano è stato per 50 anni in questa società sportiva, ci ha giocato, l’ha fondata, è stato dirigente e direttore sportivo. Una vita passata a difendere questi colori, da lui ho imparato come si sta in campo, la sua umanità ed umiltà. A tal proposito il presidente della società con sede in via Fontanamaio si è soffermato nel ricordare un aneddoto che spiega che persona fosse Luciano Papini:” Due anni fa è stato premiato con la più grande onorificienza che si possa dare ad un dirigente ed io nei giorni precedenti non sapevo nulla tanto da dirgli se venisse a vedere i giovanissimi. (nel giorno della premiazione, ndr). Luciano mi rispose: no, ho un impegno a Roma. La domenica siamo andati a giocare con la prima squadra, appena è entrato negli spogliatoi, lo ha accolto un fortissimo applauso. La sua risposta è stata: È tutto merito vostro. Questo dimostra chi fosse Luciano. Luciano è stato e sarà sempre l’uomo più importante di questa società. Per ultimo vorrei dirvi che oggi abbiamo fatto domanda affinchè questo impianto diventi lo “stadio comunale Luciano Papini”.                                                                       
Sindaco Luciano Conti, in rappresentanza dell’amministrazione comunale: “Per me è un onore essere qui a ricordare un amico come Luciano, faccio i complimenti alla Real Avigliano per questa iniziativa, perché penso che nessuno più di Luciano meritasse questo riconoscimento”. Il Sindaco prosegue sottolineando l’importanza di Luciano nella sua vita, definendolo come un uomo “dal quale ho potuto sempre imparare”, ma anche con il quale a volte si è trovato in contrasto, ricordando però sempre il grande rispetto e la stima reciproca che lo contraddistingueva. Il Sindaco ricorda la grande passione che li accomunava, il calcio “Non posso non ricordare le chiacchierate a Corso Tacito, soprattutto il lunedì, insieme ai suoi tanti amici. Io andavo a Terni per lavoro, lui lo sapeva, mi chiamava e mi ritrovavo lì con loro a commentare le partite della domenicaera rispettato e benvoluto da tutti ed è stato proprio grazie a lui se ho avuto molti amici nel calcio e nello sport.” Conti sottolinea anche il grande contributo profuso da Papini per la nascita della società sportiva Real Avigliano, del quale è stato presidente per molti anni, “chi è appassionato sa che Luciano ne è stata l’anima per decenni, senza di lui non si sarebbe potuta portare avanti una realtà così piccola”. Il primo cittadino conclude il suo intervento ringraziando ancora una volta il suo amico Luciano e ricordando di mettere in pratica tutti gli insegnamenti ricevuti.
Giacomo Papini:” Come Famiglia ci tengo a ringraziare tutti i presenti, tutti coloro che in questa serata hanno ricordato mio padre. Un ringraziamento, in primis alla Real Avigliano che ha organizzato questa iniziativa e che ci auguriamo possa continuare negli anni, all’ amministrazione comunale ed a tutte le società presenti qui oggi”.
Alfio Moroni:” Per me è un momento importante quanto difficile. Con Luciano ho passato 45 anni in questo campo sportivo. Lui mi ha voluto fortemente quando io avevo gia l’età di 25 anni, per me è stato un collega, ma soprattutto amico di campo e famiglia. Non sono mancati momenti difficili e belli, il tutto contornato da tante risate. Abbiamo fatto crescere (soprattutto lui) questa società portandola a questi livelli.”
Un pensiero generico per lo storico dirigente Aviglianese è stato fornito anche dal consigliere della Figc Salvatore Avola, il quale si è soffermato sulla persona di Luciano come un punto di riferimento stimato da tutto il comitato regionale umbro per la sua serietà avuta nel corso degli anni.
Da ricordare che nel 2016 Luciano Papini era stato eletto dirigente sportivo dell’anno e nel 2022 era stato premiato dai presidenti di F.i.g.c. e L.n.d. con la Benemerenza Sportiva per aver operato per più di 40 anni a favore del calcio dilettantistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *