Avigliano, il saluto dei ragazzi della 5° elementare Dopo 5 anni meravigliosi, il ringraziamento degli insegnanti con la presenza delle istituzioni

511

AVIGLIANO UMBRO – 10 giugno 2020 – Pubblichiamo un ringraziamento delle insegnanti della scuola primaria di Avigliano relativo a un piccolo evento organizzato per salutare gli alunni

Piccolo evento“Le insegnanti della 5D della Scuola Primaria desiderano ringraziare tutti coloro che, con fattiva partecipazione, hanno contribuito all’organizzazione di un piccolo evento, per salutare i nostri cari alunni, svoltosi nel pomeriggio di martedì 9 giugno.

Ringraziamenti Alla Preside dell’Istituto Comprensivo di Montecastrilli, al Sindaco e alla Giunta Comunale di Avigliano Umbro, alla Protezione Civile, alla Croce Rossa, ai genitori, al maestro Luca, a Tina ed Antonella vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.

“Avete reagito con forza e coraggio” Abbiamo voluto fortemente, alla fine di cinque meravigliosi anni trascorsi con voi, ritrovarci e salutarvi “in presenza” e non solo “a distanza”. In questo anno così particolare nel quale all’improvviso la pandemia ci ha sfidato, voi avete saputo reagire con forza e coraggio, sperimentando il valore della resilienza e della speranza, per questo vogliamo ringraziarvi; per tutte le gioie che ci avete donato, per tutti i piccoli e i grandi successi conquistati e per tutti i traguardi da voi raggiunti.

Ma ora dobbiamo proprio lasciarvi andare: voi, nostri preziosi  e colorati aquiloni! I vostri fili saranno liberi di volare lontano, spinti da nuove correnti. Quando volerete, fatelo più in alto possibile, dove soffiano i venti più forti: quelli delle emozioni! Ascoltate la voce del vostro cuore, siate sempre voi stessi e affrontate con serietà ed impegno il nuovo percorso scolastico.  Alle nostre alunne e ai nostri alunni, oltre al saluto, abbiamo dedicato una frase ricordando le loro preziose qualità. Anche i bambini si sono scambiati complimenti ed è stato un momento di pura commozione.

Che dire un bel pomeriggio: Inno d’Italia, riflessioni, saluti e per finire l’immancabile “conto alla rovescia” e suono della campanella. Grazie a questa grande famiglia che è la SCUOLA!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *