L’alluvione ha messo in ginocchio lo sport del territorio Gravi danni alla sede dell'Umbria Ktc e al campo di calcio del Castello

1.020

AVIGLIANO UMBRO -10 giugno 2020 – L’alluvione dell’altro ieri ha creato tanti danni a persone e attività commerciali. Anche una parte dello sport è in ginocchio. Completamente sommersa la sede dell’Umbria Ktc di Vocabolo Rena, raso al suolo il campo di calcio del Castello. Immagini ‘terrificanti’ che arrivano, e che fanno capire di che portata devastante sono state le precipitazioni.

Le reazioni su facebook

Emanuele Conti presidente dell’Umbria Ktc: “ Lavori 10 anni per creare qualcosa per poi perderlo in 10 minuti… Ringrazio tutti coloro che hanno scritto per mostrare solidarietà e soprattutto i ragazzi che hanno dato una mano a recuperare il recuperabile. Nel frattempo chi vuole offrire un contributo alla causa può farlo acquistando l’album che ripercorre questi 10 anni di storia, quelli non li cancella nessuno ne la pandemia ne l’alluvione (niente offerte, niente sponsor come dal principio). Ci mostreremo antifragili, come sempre… Ci alleniamo per essere forti. E se qualcuno dovesse godere nel vedere questo sappiate che durerà poco”

Sotto, le foto della sede dell’Umbria Ktc tutta allagata

Il commento dei dirigenti del Castello: Le immagini parlano da sole, non serve aggiungere altro di fronte a tutto ciò….
Oggi chi chiede aiuto non è solo la società Sportiva che lavora con continuità dal 1969, che onora da cinquantuno anni il campionato regionale di calcio , a prescindere che sia la prima o la terza categoria…. ma è tutta la popolazione di Castel dell’Aquila e dei paesi amici vicini che da sempre trovano nello sport un momento di vera e propria aggregazione sociale.

Inoltre con il tempo hanno imparato a vivere questa area come una sorta di parco pubblico per i propri bambini e per gli amanti di altri sport… Non a caso abbiamo saputo valorizzare un campo da tennis mantenuto e curato come se fosse una sorta di Flushing Meadows dei poveri…e un’area bimbi fai da te grazie alle donazioni di tutti gli abitanti della zona. Di tutto ciò non c’è rimasto più niente e con tutta la buona volontà di questo mondo da soli questa volta non possiamo farcela…

Oggi più che mai abbiamo bisogno che il nostro Comune, la nostra Provincia, la nostra Regione dell’Umbria e qualunque altra istituzione ci aiuti concretamente a non porre la parola fine alla nostra storia. La nostra tenacia, il nostro orgoglio, il voler essere indipendenti e presenti a prescindere dal risiedere in una zona lontana dai grandi centri abitati ha forgiato da sempre il nostro carattere che ci spinge ancora una volta a crederci per riuscire a rialzarci come sempre.
Ci proveremo fino alla fine questo è sicuro.
AVANTI CASTELLO OGGI PIU’ CHE MAI!!!

Nella foto di copertina, il campo del Castello allagato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *