Avigliano, oggi è la festa di Sant’Egidio La storia del patrono del paese

515

AVIGLIANO UMBRO – 1 settembre 2020 – Si festeggia oggi il patrono di Avigliano, Sant’Egidio. Una festa che, quest’anno, per via dell’emergenza Covid-19, assume una valenza soltanto dal punto di vista religioso. Questa mattina è stata celebrata una messa dal parroco di Avigliano Umbro, don Piero Grassi, nella piccola chiesa del rione. Serrande abbassate dei negozi per il santo patrono. Dal punto di vista storico, ecco alcune narrazioni sul santo patrono di Avigliano

La storia Egidio abate (nella foto sotto) è con molta probabilità nato attorno al 640 d.C. ad Atene, in Grecia. Dopo aver passato i primi anni di vita nel paese natio, si trasferisce in Francia, ritirandosi in un luogo deserto presso la foce del fiume Rodano. Trasferitosi poi in una foresta, decide di stabilire qui la sua dimora, vivendo in preghiera e digiunando. Si racconta che Dio, avendo pietà di lui per le sue condizioni di vita, gli mandò una cerva la quale gli forniva giornalmente del latte. Sant’Egidio viene scoperto da Flavio, re dei Goti, durante una battuta di caccia ed entra nelle grazie del sovrano per i molti miracoli da lui operati. Anche se invitato a corte, Sant’Egidio rifiuta e riesce a farsi donare quel terreno dal re Flavio, il quale vi fabbrica un monastero che regala poi al Santo. Presso di esso accorre un gran numero di giovani, i quali vengono presi sotto l’ala protettiva di Egidio abate che li educa secondo le regole benedettine. Lui e gli altri monaci portano maggior civiltà in quella regione, dissodano campi, fertilizzano terreni, aprono vie di commercio e convertono i popoli di quel luogo, attraverso la figura di Gesù Cristo. Egidio, dopo una vita trascorsa tra predicazioni e miracoli, muore nei pressi di Arles (dove aveva sede il suo monastero) attorno al 720 d.C.

In questa giornata festiva, auguriamo un buon Sant’Egidio a tutti gli aviglianesi!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *