Cronaca

Due volontari della Cri di Avigliano portano i familiari di Riccetti nel luogo della tragedia Stamattina il viaggio della 'speranza' dall'Umbria all'Abruzzo

498

Due volontari della Croce Rossa di Avigliano Umbro hanno portato la madre di Alessandro Riccetti, il fratello e due zii nelle zone vicine al luogo della slavina che ha colpito l’Hotel a Rigopiano in Abruzzo, dove si trovava il 33 enne ternano che era un addetto alla reception dell’albergo.

Ieri mattina il personale della Cri di Avigliano è stato contattato dai familiari di Alessandro Riccetti, i quali chiedevano di andare nei luoghi dove si ospitavano i parenti delle persone coinvolte nella tragedia. Di comune accordo con la Prefettura e con i colleghi della Cri di Pescara, due volontari dell’associazione di Avigliano Umbro questa mattina con un’autovettura hanno accompagnato i familiari di Alessandro Riccetti in Abruzzo.

Scrive un volontario della Croce Rossa di Avigliano su facebook: “ Salve, voglio ricordare a tutti che abbiamo accompagnato i genitori del ragazzo di Terni a Pescara con la Croce Rossa di Avigliano. Abbiamo fatto solo il nostro dovere. Adesso siamo di ritorno e speriamo che sia tutto positivo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *