Educare alla sicurezza stradale nel ricordo di Riccardo Previsti molti eventi per la giornata regionale della sicurezza stradale

209

TERNI – 9 ottobre 2019 – Sono passati 10 anni da quel tragico incidente che ha maledettamente portato via con sé un brillante e promettente giovane del nostro territorio. A distanza di 10 anni, però, il suo ricordo è ancora vivo e la sua scomparsa deve essere un monito affinché eventi di tale genere non accadano mai più. Ed è nel segno di queste parole che venerdì 11 ottobre si terrà in tutta l’Umbria la giornata regionale della sicurezza stradale. Saranno moltissimi gli eventi previsti a Perugia ed a Terni e proprio nel capoluogo di provincia ternano si terrà “In gioco per la vita – 5° Memorial Riccardo Fiaschini”, evento che vedrà la partecipazione delle scuole secondarie di Terni, Narni, Avigliano, Montecastrilli ed Acquasparta.

Il programma Il Memorial avrà inizio in Piazza della Repubblica a Terni alle 9 e 45 con il saluto del Comitato e delle Autorità, con il successivo ricordo di Riccardo. Alle ore 10 e 10 prenderà poi il via la “maratonina” di 1,5 km organizzata con il fattivo sostegno della Podistica Terni. Seguiranno poi, alle 10 e 45, le premiazioni effettuate dai familiari di Riccardo Fiaschini, i quali sono da moltissimi anni in prima linea per la diffusione della sicurezza stradale e della guida sicura. L’ultimo evento della giornata vi sarà alle ore 11 con la partecipazione dell’ACI, la quale spiegherà ai presenti le 10 regole d’oro della sicurezza stradale. Seguirà poi un momento maggiormente pratico con una “crash scene” realizzata in collaborazione con la Polizia Stradale, la Croce Rossa Italiana e l’A.S.L.

Il pensiero di Marcello Fiaschini “Questa è la quinta edizione del Memorial in gioco per la vita. Quest’anno è stato inserito nel contesto delle manifestazioni che si terranno a Terni per la giornata regionale della sicurezza stradale. L’evento è una sinergia tra varie associazioni, tra cui l’AIFVS e le istituzioni. Parteciperanno le scuole medie di Montecastrilli, Avigliano, Castel dell’Aquila, Narni e Terni. Sport ed educazione stradale, nel ricordo di Riccardo, sono i temi della manifestazione. La famiglia di Riccardo premierà tutti i partecipanti, gli enti, le associazioni e le istituzioni con targhe e medaglie. Con questa giornata si continua a cercare di sensibilizzare tutti i ragazzi, e non solo, al tema della sicurezza stradale e della prudenza alla guida. Purtroppo i numeri ci dicono di 3500 morti all’anno, ma anche di circa 250000 feriti. Tanti di questi purtroppo rimangono invalidi, alcuni anche gravemente. Noi dell’AIFVS, io in prima persona, sappiamo cosa significa essere toccati da tali disgrazie. Però sappiamo anche che queste disgrazie possono essere evitate perché l’incidente stradale non è mai una fatalità. Tante storie di dolore, ma anche tante storie di speranza, perché noi toccati dal dolore vogliamo che almeno una parte di esso diventi speranza, quella speranza che ciò che è accaduto a noi non accada più ad altri: solo così possiamo pensare e credere che la perdita dei nostri cari non sia stata vana. Dobbiamo fare tanta prevenzione perché, come detto, l’incidente non può essere considerato come fatalità. Dobbiamo mettere al primo posto il valore della vita e difenderla prima che venga distrutta. Questo è il significato della frase simbolo con il viso di Riki in primo piano, ‘vivila amala e rispettala, la tua è quella degli altri… precedenza sempre alla vita’. Perché la prevenzione sia efficace vi sono diversi elementi da unire: informazione, formazione, controlli, normative più stringenti, adeguamenti strutturali delle strade e aiuti alla guida da parte delle case costruttrici di auto. Ogni istituzione deve fare la sua parte per quanto di competenza, dare il massimo possibile affinché si raggiunga almeno lo scopo di una netta diminuzione delle vittime da incidenti stradali fino ad arrivare addirittura allo zero”. Questo il lungo pensiero di Marcello Fiaschini, padre di Riccardo.

Sotto, le locandine di presentazione della giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *