Cronaca

Fbm, si aggrava la situazione. Dopo lo stato di agitazione, domani è previsto uno sciopero dei lavoratori

498

DUNAROBBA – Diventa ancora più complicata la situazione allo stabilimento delle Fornaci Briziarelli Marsciano di Dunarobba.I lavoratori, tramite, i propri sindacati, avevano emesso un comunicato in cui confermavano lo stato di agitazione a partire dal 4 dicembre (https://www.aviglianonews.it/stabilmento-fbm-di-dunarobba-i-sindacati-annunciano-lo-stato-di-agitazione-la-situazione/

Gli aggiornamenti Successivamente, le sigle sindacali, d’accordo con i lavoratori, hanno deciso di proclamare un turno di sciopero per la giornata di domani (14 dicembre 2017), in vista dell’incontro che ci sarebbe stato tra l’azienda e i sindacati, spiegando le ragioni dell’astensione dal lavoro. La risposta dell’azienda non si è fatta attendere, e a quanto pare, è stato emesso un comunicato in cui ‘l’incontro previsto per domani non è più necessario’. Visto lo sciopero, infatti, la proprietà delle Fornaci Briziarelli Marsciano, stabilimento di Dunarobba, ‘non intende più incontrare i rappresentanti dei lavoratori’.

Il commento dei sindacati “Abbiamo avuto dall’azienda dei segnali di chiusura – affermano i rappresentanti delle sigle sindacali Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil e le Rsu- e quindi non potevamo far altro che decidere di scioperare nella giornata di domani. Rimaniamo comunque a disposizione dell’azienda, qualora voglia cambiare atteggiamento nei nostri confronti, altrimenti proseguiremo con le nostra protesta”.

Gli argomenti del ‘contendere’ Andando più a fondo nella questione, ci sono da risolvere alcune problematiche in cui al momento non c’è l’accordo tra azienda e lavoratori: ovvero il part time, modifiche sui turni di lavoro, presenze per turno, riduzione dei carichi di lavoro, e salvaguardia della sicurezza e salute dei lavoratori. Per adesso, dopo lo stato di agitazione proclamato lo scorso 4 dicembre 2017, si preannuncia una giornata di sciopero prevista per domani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *