Finale culturale per l’anno accademico dell’Unitre

Ultima serata di lezioni per gli studenti dell’Unitre di Avigliano Umbro prima delle “vacanze estive”          

Avigliano Umbro – 20 giugno 2019 – Giovedì 13 giugno si è svolto l’incontro conclusivo dell’anno accademico dell’Unitre di Avigliano Umbro, un’occasione che ha riunito insieme gli allievi, il Presidente ed i docenti i quali hanno tenuto le lezioni durante questi mesi. Il tema di quest’ultimo incontro è stato il cinema, con particolare riferimento a Greta Garbo. Alle lezioni sono poi seguiti i saluti ed i ringraziamenti del Presidente e dei docenti. Abbiamo contattato la vice Presidente dell’Unitre di Avigliano Umbro Liliana “Lilli” Franchini in merito all’anno accademico 2018/2019 appena trascorso.

Quale bilancio si può tracciare dell’anno accademico appena trascorso?

Un bilancio molto buono. Siamo ormai stabili dal punto di vista dei numeri, con una media di quaranta iscritti circa per ogni anno accademico. Siamo ormai attivi sul territorio dal 1991, ben ventotto anni, e la partecipazione, comunque, dipende sia dalle stagioni, con una minore frequenza quindi durante il periodo invernale, sia dai temi trattati durante le singole lezioni. In quest’anno accademico abbiamo attivato anche un corso collaterale di ricamo ogni giovedì.

Come è stata la partecipazione alla serata conclusiva?

Molto buona. Vi è stata prima una lezione sul cinema e sulla figura di Greta Garbo e ci siamo poi recati a visitare la Fortezza di Sismano. Il tutto si è poi concluso con una cena di carattere conviviale presso la Fortezza Stessa. Questa estate ci sarà poi il consueto appuntamento alla Taverna di Avigliano Umbro, una tradizione che si rinnova ormai da molti anni.

Obiettivi per il prossimo anno?

Prima della ripresa delle lezioni vi sarà una gita durante il mese di settembre. Il consueto ciclo di appuntamenti ritornerà ad ottobre e l’obiettivo iniziale è quello di ripartire con un corso di informatica per adulti.

Appuntamento, quindi, per l’apertura del prossimo anno accademico ad ottobre.

(Articolo redatto in collaborazione con Eleonora Piacenti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *