Sport

“Ho iniziato con il kettlebell per curare un problema alla rotula, ora sono campione italiano” La storia dell'atleta aviglianese protagonista ai tricolori di Massa Martana

812

Negli ultimi campionati nazionali di kettlebell svolti domenica 19 Marzo a Massa Martana, abbiamo visto gli ottimi risultati raggiunti dai ragazzi di Avigliano capitanati da Emanuele Conti. Oggi noi di Avigliano News vogliamo celebrare nello specifico, la prestazione di un atleta in particolare, che a soli 17 anni si è laureato campione italiano nella sua categoria.

L’atleta in questione si chiama Paolo Gagliardi, il ragazzo che vive ad Avigliano non è ancora maggiorenne, ma nonostante la giovane età (17 anni) è stato capace di raggiungere un importante traguardo per se stesso e per la società sportiva di apparteneza: l’Umbria KTC. Paolo che frequenta il liceo Jacopone da Todi, si cimenta nella disciplina ormai da 4 anni, ed ha iniziato questo sport quasi per gioco. con gli allenamenti di kettlebell voleva risolvere un problema che aveva alla rotula e ci è riuscito.  Paolo  sottolinea di “voler continuare nella disciplina in ambito competitivo, oltre per il fatto che da quando pratica questo sport si sente decisamente bene fisicamente”.

L’atleta dell’Umbria Ktc ha già partecipato ad altre gare in passato: in particolare ai campionati regionali svolti ad Avigliano  si è classificato 2°, ed  inoltre è stato presente ai campionati nazionali di kettlebell che si sono svolti a Roma, gareggiando nella categoria Junior specialità “biathlon 16kg”. Negli ultimi campionati organizzati proprio dall’Umbria KTC a Massa Martana, Paolo nella categoria Junior 90kg, ha effettuato ben 45 ripetizioni con due kettlebell da 24kg nella specialità “slancio completo”, laureandosi campione italiano nella sua categoria.

Il traguardo raggiunto da un così giovane ragazzo non può che essere motivo di orgoglio per la sua società sportiva e per tutta la comunità di Avigliano che pratica questo sport. “Vorrei ringraziare in particolare il mio grandissimo coach Emanuele perché senza di lui non sarei mai arrivato a questo punto” queste le parole di Paolo per esprimere la sua gioia e gratitudine per il traguardo raggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *