Provincia di TerniTerritorio

Il ricordo della ‘Shoah’, le tante iniziative in programma

622

Si avvicina il ‘Giorno della Memoria’ e ci sono tante iniziative per ricordare la ‘Shoa’ nella provincia di Terni. Ecco una ‘panoramica’.

Avigliano Umbro –  Ad Avigliano Umbro, lunedì 29 gennaio 2018, nel teatro comunale, appuntamento alle ore 21 con lo spettacolo ‘Voci per non dimenticare’. Protagonisti i ragazzi delle classi 5° D e 5° E della scuola primaria di Avigliano Umbro, che con la regia di Massimo Manini e la direzione musicale di Roberta Riccetti, saranno sul palco, per un’iniziativa patrocinata dal Comune di Avigliano Umbro ‘Assessorato alle Politche Sociali’ e dall’Istituto Comprensivo ‘Ten Petrucci di Montecastrilli. Naturalmente, faremo prossimamente un approfondimento su questo evento.

Montecastrilli  – Si intitola “Aquile Randagie, gli scout che si ribellarono al fascismo” l’iniziativa in programma domani (sabato 27 gennaio 2018)  alle 17 al centro fiere don Serafini di Montecastrilli in occasione del Giorno della Memoria. Ad organizzarla è l’amministrazione comunale in collaborazione con il gruppo scout di Montecastrilli e alla presenza dei gruppi scout della regione Umbria. Le Aquile Randagie, ricorda l’assessore alle politiche sociali, erano ragazzi del gruppo di scout di Milano e Monza che si rifiutarono di cessare l’attività, svolgendola clandestinamente dopo che Mussolini dichiarò nel 1928 soppresso lo scoutismo.Nel 1943 diedero vita all’”Oscar” (Organizzazione scout collocamento assistenza ricercati) che attivò un’opera di salvataggio di perseguitati e ricercati di diversa nazione, razza e religione con oltre duemila espatri in Svizzera, tra i quali si ricorda anche quello di Indro Montanelli.  L’amministrazione, sottolinea l’assessore, ha scelto questo tema da proporre alla cittadinanza e soprattutto ai giovani per far conoscere la resistenza clandestina di questo gruppo di scout che si oppose al provvedimento di scioglimento di tutte le organizzazioni giovanili adottato dal fascismo nel 1927, al fine di impedire qualsiasi aggregazione giovanile. L’iniziativa, sostiene l’amministrazione, rappresenta un’occasione per riflettere sulle leggi razziali emanate in Italia nel 1938 che portarono alla morte di migliaia di ebrei italiani, provocando sofferenze indicibili per non dimenticare mai questo momento drammatico per l’Italia e far conoscere in tutti i suoi aspetti quanto accadde. Secondo il Comune le nuove generazioni devono essere consapevoli per ostacolare ogni forma di razzismo ed intolleranza, soprattutto in un momento storico così difficile, e per poter contrastare, in piena  consapevolezza, le idee di chi nega che tutto ciò sia accaduto.

Terni –  Sabato 27 gennaio, alle ore 10.00, in occasione del “Giorno della memoria”, si svolgerà, in Prefettura, una cerimonia per ricordare la “Shoah”, le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia e la morte, nonché coloro che si opposero al progetto di sterminio, non esitando a salvare altre vite e a proteggere i perseguitati, anche a rischio della propria vita. Parteciperanno alla cerimonia, insieme alle autorità civili, militari e religiose, alcuni studenti dell’Istituto “Allievi-Sangallo” di Terni.

Narni – Appuntamento con i temi della Shoah e dei campi di concentramento domattina al liceo scientifico Gandhi dove la direzione scolastica, il Comune e la Uil pensionati hanno organizzato un incontro in occasione della Giornata della Memoria in programma il 27 gennaio. I ragazzi saranno coinvolti nella lettura di testi scritti dai deportati e sarà sviluppato un focus sulle vicende di Anna Frank e sui militari internati che rifiutarono l’arruolamento nelle truppe nazifaciste. Lo stesso giorno, invece al cinema Monicelli, verrà proiettato il film “Il viaggio di Fanny”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *