Eventi

Il saggio degli allievi della scuola di musica Tre giorni di esibizioni in teatro per tutte le classi

579

Tre giorni di saggi per gli allievi della scuola di musica di Avigliano, che si esibiranno da venerdì 9 giugno a domenica 11 giugno 2017 nel teatro comunale.

Un modo per i ragazzi di esprimere tutto il loro talento, bravura e voglia di suonare con l’intento di allietare i presenti. Sono diverse, infatti, le classi che si esibiranno dal vivo.

Ci sarà la classe di violino del professor Lorenzo Mercatelli, quelle di pianoforte (dei professori Roberta Riccetti e Sabrina Buccheri) , poi i flautisti (la cui insegnante è stata la professoressa Luigina Petrignani), tromba e trombone (del professor Michele Petrignani), i clarinettisti e i sassofonisti (del professor Paolo Raspetti), i chitarristi (della professoressa Alessandra Ponziani), la classe di corno (del professor Luca Longhi), i percussionisti (del professor Mario Perquoti) e quella di canto (della professoressa Roberta Riccetti). Da segnalare che le classi di musica d’insieme e quelle di canto corale sono gratuite per tutti

Quindi, tanti strumenti, e musica prevalentemente classica, ma non mancherà un buon mix tra il repertorio di brani contemporanei e moderni.

Saranno circa 60-65 i ragazzi a esibirsi: un appuntamento che si rinnova ogni anno e ed è sempre molto apprezzato dal pubblico. Anche perché la scuola di musica di Avigliano diretta dal professor Paolo Raspetti, nella sua trentennale attività, ha sempre fornito giovani che poi si sono fatti strada in questo mondo: infatti, poi coloro che hanno iniziato il loro percorso ad Avigliano si sono diplomati nei vari conservatori dell’Umbria e hanno poi continuato a essere protagonisti con i loro strumenti nelle orchestre sparse per la penisola, e nelle bande militari.

Questo evento è reso possibile anche grazie al contributo della fondazione Carit, che consente all’associazione MusicAvigliano di gestire della scuola di musica da parte di questa associazione. Quindi, non resta che aspettare poche ore per questi concerti, in cui gli strumenti musicali e coloro che li suonano sono i protagonisti assoluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *