Cronaca

La Croce Rossa a Solferino per rinnovare il proprio impegno in favore dei più deboli Presente una delegazione aviglianese dell'associazione e il sindaco Luciano Conti

633

La Croce Rossa di Avigliano Umbro presente a Solferino in provincia di Mantova nel weekend,  per rinnovare il proprio impegno in favore delle persone in difficoltà, ma non solo.

Quest’anno, oltre a una delegazione dell’associazione guidata dal presidente Matteo Sciarrini, era presente anche il sindaco Luciano Conti, che insieme a tantissimi altri volontari giunti da tutta Italia, hanno ricordato la nascita della Croce Rossa.

Proprio il 24 giugno 1859, infatti, Henry Dunant,svizzero, giunto in quel luogo in cui c’era una battaglia tra l’esercito austriaco e quello francese in occasione della seconda guerra d’indipendenza e vide con i suoi occhi una terribile carneficina, tanto da rimanerne profondamente colpito. Così decise di organizzare un’attività di assistenza ai feriti: grazie all’aiuto della popolazione, quel giorno, vennero prestati i soccorsi a tutti. E così nacque la Croce Rossa.Solferino, quindi, rappresenta il simbolo in cui ogni 24 giugno dell’anno (e nel 2017 sono 158) si radunano volontari provenienti da tutto il mondo.

Sabato 24 giugno, ovvero l’altro ieri, c’è stata la tradizionale fiaccolata da Solferino a Castiglione delle Stiviere: più di 5000 persone hanno marciato e l’incantesimo di Solferino si è ripetuto. Si perché la voglia, l’entusiasmo di tutti quei volontari con una fiaccola in mano era sicuramente un qualcosa di unico.

Nonostante il caldo, canti e balli hanno accompagnato le persone in cammino. C’è stata poi l’accensione della fiaccola al Memoriale, e poi la lettura dei Sette Principi della Croce Rossa.

Momenti di festa e di commozione, con il lungo applauso che la piazza ha riservato in ricordo del volontario Gabriele D’Angelo, vittima della tragedia di Rigopiano.

E’ intervenuto poi il presidente della Croce Rossa, Francesco Rocca, che qualche istante prima dell’accensione delle fiaccole, ha ringraziato tutti i volontari che ‘ogni giorno sono in prima linea in ogni città, in ogni angolo, in ogni porto, pronti a dare protezione e dignità ovunque’.

Alla fine, il presidente, commentando l’arrivo a Castiglione delle Stiviere, ha aggiunto: “E’ stata una fiaccolata incredibile, animata da migliaia di persone. Ora non ci resta che portare questa gioia, questo grande entusiasmo che riempie il cuore nei nostri comitati di appartenenza e riversarla con passione nelle attività in cui siamo impegnati. Grazie a tutti”

Il sindaco di Avigliano Umbro, Luciano Conti, afferma: “E’stata un’iniziativa emozionante, ed un motivo per conoscere più da vicino e toccare con mano la forza della Croce Rossa e quanti volontari coinvolge. E’ stata anche un’occasione per conoscere altre amministrazioni e confrontarsi su problematiche comuni. Da parte mia ringrazio la Croce Rossa di Avigliano Umbro per avermi fatto rendere partecipe di questa esperienza”

Sotto, una foto di Matteo Sicarrini, a sinistra e Luciano Conti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *