Cronaca

La taverna di Avigliano in mano ai cinesi Accordo raggiunto ieri sera al campo sportivo: novità nel menù

723

La Taverna di Avigliano in mano ai cinesi. Proprio così: infatti, il luogo simbolo di tutte le feste del paese, cambierà proprietario, passando dalla Pro Loco alla multinazionale ‘Genziana Cin’ dal prossimo agosto.

Emissari della società orientale sono atterrati ieri sera, venerdì 31 marzo 2017, presso il campo sportivo di Avigliano, con un elicottero preso a noleggio dalla ditta ‘Marcacio’, e hanno incontrato in gran segreto il direttivo della Pro Loco. Ai commensali cinesi è stata offerta una cena carbonara pagata personalmente dal sindaco Luciano Conti a base di sushi e ginseng.

Sostanzialmente è stato raggiunto un accordo totale che prevede la cessione dei locali della taverna alla ‘Genziana Cin’, che trasformerà la struttura: dal tendone si passerà ad un arredamento stile pagoda. Ma non solo. Tutti i dipendenti e i volontari dell’Agosto Aviglianese si trasferiranno in Cina per imparare le ‘arti orientali’. Un viaggio offerto dalla multinazionale che ha l’intento di far diventare l’Agosto Aviglianese, l’Agosto Cinese.

Già trapelano i primi nomi ufficiali dei responsabili del prossimo agosto della taverna: a coordinare le operazioni al bar ci sarà il dottor Maurizin Chin detto ‘La Cuhin’ che offrirà personalmente ai clienti la tipica grappa cinese a base di zenzero.

In cucina, invece, la capocuoca verrà anch’essa dall’oriente e si tratta di ‘Mari Ritha’ Frasha Min’ detta la ‘Rhin’. Per quanto riguarda il menù, la multinazionale promette un piccolo ritocco ai piatti tipici, soprattutto per quanto riguarda i manfricoli: essi infatti, non verranno conditi con parmigiano e pecorino, bensì con il miele, uno degli ingredienti base della cucina cinese. Inoltre, i manfricoli cacio e pepe verranno sostituiti dai manfricoli orientali denominati ‘cacio e pesche’.

Novità importanti vengono poi dalla carne: nell’arrosto misto, infatti, verranno aggiunti porzioni di cane e gatto oltre al maiale, l’agnello e al vitello. Sarà questo, uno dei piatti clou della taverna orientale che dal prossimo agosto animerà il paese.

Infine, bisogna citare gli artefici dell’operazione: il capo della multinazionale ‘Genziana Cin’ è Mir Ven Do Koi, accompagnato dalla sua consorte Jui Chin De Santin. Quindi, appuntamento alla prossima estate aviglianese con la taverna cinese.

Abbiamo in esclusiva il menù completo della nuova taverna che vi sveleremo all’ora di pranzo. Seguiteci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *