Comunicato stampa

‘L’episodio citato non è materia politica’ La replica di Daniele Marcelli di ‘Aria Nuova’

733

AVIGLIANO UMBRO – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Daniele Marcelli, capogruppo di ‘Aria Nuova’ relativo al comunicato firmato dai capigruppo di maggioranza Luca Cricchi (Avigliano Umbro Insieme) e Cesare Mecarelli (Socialisti e Indipendenti) . Di seguito il link https://www.aviglianonews.it/croce-rossa-senza-piu-un-parcheggio-macchine-la-maggioranza-si-mobilita/https://www.aviglianonews.it/croce-rossa-senza-piu-un-parcheggio-macchine-la-maggioranza-si-mobilita/

Stupore “Solo ieri sera ho appreso dall’articolo pubblicato su Avigliano News l’attacco dei gruppi consiliari di maggioranza ai danni di “Aria Nuova per Avigliano” e sinceramente non ne capisco le motivazioni ne accetto da loro giudizi politici su cose che politiche non sono. Quando scritto infatti corrisponde solo ad un’ ingiusta mistificazione della realtà che con “Aria Nuova” non ha nulla a che vedere

L’episodio non è materia politica Per togliere ogni perplessità ci tengo a spiegare che l’episodio contestato non è stato segnalato dal nostro gruppo consiliare  semplicemente perché non è materia politica e mai ci sogneremmo , qualsiasi fossero i soggetti coinvolti , di intrometterci politicamente in vicende private. Quel modo di fare è sempre appartenuto ad altri .  Da quanto so inoltre il tutto è stato estremamente trasparente ed ha visto soggetti / aziende private partecipare ad un’ asta aperta e pubblica per l’acquisto di un immobile di proprietà della provincia di Terni secondo le procedure previste per qualsiasi libero cittadino.

Qualcuno si sfoghi al bar o su Facebook  Quali sotterfugi? quali legami con l’attività politica? Se a Cricchi,Mecarelli o chi per loro preme dare giudizi morali su persone nessuno glie lo vieta,ma possono sfogarsi al bar o sulle proprie bacheche Facebook sicuramente più consone (e senza nominare “Aria Nuova” che non c’entra ). Io,da amministratore,non ho nulla da aggiungere sulle strampalate contestazioni politiche, ma umanamente spero che si riesca a raggiungere una soluzione condivisa visto che l’immobile non è ancora stato ufficialmente ceduto.
Tornando a noi e parlando di amministrazione pubblica : ciò che sicuramente interessa a me e al gruppo consiliare che rappresento è la necessità che la CRI ,visto che non ha potuto o voluto partecipare all’asta pubblica, trovi una sistemazione alternativa per il deposito dei mezzi! Siamo pronti su questo a contribuire per quanto possibile-

La responsabilità di quanto accaduto è della giunta comunale Se c’è una responsabilità politica di quanto accaduto però,la rimandiamo totalmente ai mittenti,al sindaco e alla giunta comunale!  Se erano a conoscenza che la CRI fosse interessata all’acquisto dell’immobile era loro compito politico avviare una mediazione con la provincia per arrivare subito ad una soluzione evitando che l’immobile venisse alienato con asta pubblica (sapendo i rischi che comporta) .
Perché non è stato fatto? Speriamo di riuscire a capirlo in consiglio comunale”

Daniele Marcelli,Capogruppo in consiglio comunale di”Aria Nuova – per Avigliano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *