EventiTerritorio

L’inizio del Carnevale 2018 con l’incoronazione della regina Carla II°

879

AVIGLIANO UMBRO, 29 gennaio 2018 – È ufficialmente iniziato il Carnevale ad Avigliano Umbro! Ieri pomeriggio, domenica 28 Gennaio 2018, presso il Teatro Comunale, è stata incoronata la nuova Regina del Carnevale Carla Chianella, alias Carla II, che è riuscita a vincere contro gli altri pretendenti al trono: Adele Catalucci, Mirko Venturi e Stefano Tolomei. Presenti alla manifestazione anche i Re e la Regina delle passate edizioni: Angelo Pata (Patangelo I), Arianna Foschi (Arianna I) e Averaldo Moroni (Averaldo II) , il sovrano uscente. Ad allietare l’evento, le musiche della “Peppe Band” e degli “Armediatos”.

I pensieri di Paola Contili Prima della cerimonia di incoronamento, il Direttore Artistico del Laboratorio del Paesaggio Paola Contili ha voluto dedicare un pensiero ad Oliviero Piacenti, creatore delle Maschere Umbre e del Trionfo del Carnevale. Di seguito riportiamo alcuni passi del suo discorso: “Nel 2015 nascono dalla mente di Oliviero Piacenti, che seppe vederle in una filastrocca cantata dalla madre ormai novantaquattrenne, e dalla mia matita e mie mani, le Maschere Umbre della Commedia dell’Arte: Nasotorto, Chicchirichella, Nasoacciaccato e Rosalinda. Voglio parlarvi di loro, e lo faccio perché vorrei che accoglieste e partecipaste pienamente a questo progetto a cui Oliviero ed io credevamo fortemente; ora sono rimasta sola a crederci, appoggiata dal laboratorio del paesaggio, ma ci credo fermamente perché è un progetto davvero singolare ed unico, capace di coniugare territorio, dialetto, cibo, cultura…paesaggio […] Le maschere nella loro esuberante semplicità rappresentano l’Umbria, la nostra Umbria, essendo legati a ciascuno di loro i modi di dire, la buona cucina, gli abiti, il temperamento di una terra dove l’umiltà della gente è pari alla bellezza del Paesaggio. Ma questa rappresentatività deve trovare un respiro più ampio nel suo manifestarsi, deve conquistare non solo il teatro ma anche altre arti come la letteratura o la più giovane dei video, per mostrare l’Umbria in tutta la sua emozionante bellezza. […] Questa preziosa eredità va curata e accresciuta, fatta fruttare come il possesso di un talento che ci è stato affidato, non possiamo comportarci come il servo stolto, che lo andò a nascondere per paura di perderlo… Il Trionfo del Carnevale è solo un momento in cui si celebrano le Maschere Umbre della commedia dell’arte dei 365 giorni di un anno, noi come comunità dobbiamo prendere coscienza che questa sia una realtà di 365 giorni e 360 gradi, che abbraccia tutto il nostro territorio e la nostra cultura, dai secoli scorsi a quelli a venire.”

Il carnevale di Mondovì Oltre a voler omaggiare la creatività di Oliviero, Paola Contili ha voluto rendere partecipe il pubblico di come il successo delle Maschere Umbre della Commedia dell’Arte si sia esteso a livello nazionale, riferendosi in particolare alla partecipazione al Carnevale di Mondovì, una delle più grandi manifestazioni carnevalesche d’Italia, dove Nasotorto, Nasoacciaccato, Rosalinda e Chicchirichella sfileranno il 4 Febbraio 2018 davanti al Carro del Moro, uno dei più importanti.

La nuova regina (nella foto sotto) In seguito, si è ufficialmente passati all’incoronazione della Regina Carla II, che prenderà il posto di Averaldo Moroni. La nuova sovrana ha voluto ringraziare tutti i presenti e coloro che l’hanno votata per farla salire sul trono, promettendo di regalare ai suoi “sudditi” un carnevale coi fiocchi.

Un pensiero su “L’inizio del Carnevale 2018 con l’incoronazione della regina Carla II°

  • paola venturi

    Le Maschere Umbre della Commedia dell’Arte sono state apprezzate in molte realtà d’Italia, dalla presentazione all’Expo di Milano del 2015, al Raduno Nazionale delle Maschere Italiane di Parma nel 2016, al gemellaggio con le maschere piemontesi Buscaja e Bella Antilia del comune di Brusca, ospiti ad Avigliano nel 2017, quest’anno sono state invitate al carnevale di Mondovì, importante centro della tradizione carnascialesca della provincia di Cuneo; il 4 febbraio Chicchirichella, Nasoacciaccato, Rosalinda e Nasotorto, sono stati invitati ad aprire la sfilata del Carlevè ‘d Mondvì sul carro del Moro, testimoniando la storia e la tradizione del nostro territorio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *