L’omaggio della comunità aviglianese alle suore del Cottolengo

24

AVIGLIANO UMBRO – 25 giugno 2019 – Lunedì 24 giugno, in occasione della festività di San Giovanni Battista, la popolazione di Avigliano ha voluto rendere omaggio alle suore del Cottolengo che a breve lasceranno il nostro paese.

In chiesa Alle 18, presso la Chiesa parrocchiale la comunità, guidata dal Vescovo della diocesi di Orvieto- Todi Monsignor Benedetto Tuzia, si è riunita per recitare la preghiera dei Vespri, a conclusione della quale alcuni bambini hanno dedicato delle intenzioni di preghiera a Suor Rosetta e suor Liliana che li hanno accompagnati in questi anni.

I saluti delle autorità A seguire, alle 18:45, presso il Teatro comunale c’è stato il saluto ufficiale da parte delle autorità. Presenti in entrambi i momenti alcuni rappresentanti delle varie associazioni aviglianesi; sul palco del teatro, invece, si sono riuniti il Vescovo, il parroco di Avigliano Umbro Don Piero, Don Antonio Cardarelli, il Sindaco di Avigliano Luciano Conti, l’assessore ai trasporti della Regione ed ex sindaco di Avigliano Giuseppe Chianella, e due suore arrivate direttamente da Torino per l’occasione.

Don Piero Il nostro parroco Don Piero ha aperto questo momento di saluti “ripercorrendo la storia e la presenza delle suore nel nostro territorio nell’ultimo secolo, proseguendo poi con la lettura di una lettera di Suor Giovanna, nipote di Mariangela Morelli, scritta nel periodo in cui stava prendendo piede l’idea di far nascere l’asilo infantile ad Avigliano Umbro”.

Il primo cittadino di Avigliano e l’assessore Chianella Dopo il parroco, la parola è passata al Sindaco Conti che “a nome di tutta l’amministrazione Comunale, ha dedicato alle suore una lettera ricca di parole sincere e toccanti; a seguire è stata la volta dell’assessore Chianella che “ha rimarcato l’importanza della presenza delle suore nella nostra comunità e le ha ringraziate per il lavoro svolto”.

Suor Rita Altro intervento tra quello dei presenti sul palco è stato da parte di una delle suore venuta direttamente da Torino, Suor Rita, che” ha portato i saluti da parte del Cottolengo ed ha ricordato con grande orgoglio i festeggiamenti che vennero fatti per il centenario dell’asilo infantile ad Avigliano Umbro e il grande impegno nell’organizzazione che interessò tutta la comunità”.

Un messaggio Da parte di tutti, all’unisono, è stato esternato un importante messaggio per l’intera comunità aviglianese: far tesoro di quelli che sono stati i 105 anni di presenza delle suore nel nostro paese e di tutti gli insegnamenti che loro ci hanno trasmesso.

Bambini e genitori: gli omaggi alle suore Finiti gli interventi è stata la volta dei bambini della scuola dell’infanzia Cottolengo che hanno intonato un canto, regalato fiori alle suore e dedicato loro una frase di Madre Teresa di Calcutta : “quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”.  Dopo di loro, anche i genitori hanno voluto rendere omaggio alle suore leggendo una lettera a loro dedicata “per ringraziarle di essersi prese cura dei loro figli e di averli cresciuti con amore, dedizione, pazienza, professionalità, competenza, passione e fede; doverosi sono stati i ringraziamenti anche alle maestre , una delle quali , Debora Ribelli, era presente durante i saluti e per tutto il personale che in questi anni ha lavorato all’interno dell’asilo”. L’ultima parte dei saluti si è svolta nell’Oratorio di Avigliano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *