L’Umbria Ktc festeggia il decennale, Emanuele Conti: “Orgoglioso di quanto fatto finora, grazie a tutti” Il racconto di una delle realtà sportive del territorio, dai 'primi passi' ad oggi

431

AVIGLIANO UMBRO – 27 dicembre 2020 -10 anni è un bel traguardo per qualsiasi cosa. Per una storia d’amore, per un matrimonio, per un’attività commerciale. Figuriamoci quando, con tanti sacrifici, si è riusciti a creare una realtà sportiva. L’Umbria Ktc risponde proprio a questa definizione enunciata pocanzi, ovvero, una realtà sportiva a tutti gli effetti.

Gli inizi Ad agosto 2010, durante l’Agosto Aviglianese, Emanuele Conti, il fondatore, fece un’esibizione di kettlbell. L’esperienza piacque a molte persone che poi si appassionarono a questo sport.Iniziarono gli allenamenti, e piano piano il ‘movimento’ nel territorio prese sempre più piede con il coinvolgimento di grandi e piccini. (Nella foto sotto, l’Umbria Ktc al completo nel 2010)

Impegno di Emanuele Conti Oltre al kettlebell nacque poi la pratica di altri sport: la ginnastica artistica, il karate, yoga, posturale, aerobica, pilates e spinning oltre a diversi laboratori didattici. Insomma, Avigliano ha conosciuto nel giro di poco tempo delle discipline sportive che prima non esistevano.  Tutto questo grazie all’impegno ai sacrifici di Emanuele Conti e tutti coloro che l’anno seguito, dandogli una mano.

Settore e giovanile e territorio “10 anni fa ho fatto un ‘salto nel vuoto’ che è stato ripagato ampiamente – spiega il presidente dell’Umbria Ktc – con dei risultati eccellenti sotto tutti i punti di vista. Sono soddisfatto anche per il settore giovanile, inaugurato nel 2013. Alcuni ragazzi e ragazze del paese si sono avvicinate al kettlebell diventando degli atleti e gareggiando su buoni livelli in competizioni nazionali. Il territorio è stato coinvolto anche con delle iniziative importanti dal punto di vista sociale”

Libro Emanuele, dal canto suo, è diventato uno dei migliori specialisti nazionali delle maratone di kettlebell, capace di ben figurare anche in gare internazionali. Per non parlare poi del libro “Life Strong – Dal Cancro al Master Sport’ che è stato presentato in tutta la penisola. “Il libro è stata la ciliegina sulla torta – commenta Emanuele – mi ha consentito di avere la ‘vetrina’ di Sky per questa iniziativa, e soprattutto di raccogliere fondi per la ricerca sul cancro in tutto il territorio nazionale e non”.

Emergenza Covid e alluvione Non potevano mancare le difficoltà, soprattutto nel 2020: il Covid-19 che ha costretto alla sospensione delle attività e l’alluvione del giugno scorso che colpito il centro Umbria Ktc di Vocabolo Rena, costretto a ‘emigrare’ nei locali della palestra comunale.

Futuro “Il futuro??- afferma Conti – Si va avanti, grazie ad uno staff di 9 persone di grande professionalità e competenza. Adesso la mia vita è altrove, non nel territorio, ma la mia ‘testa’ continua a produrre idee. Ci sono i miei collaboratori che le mettono in pratica. Sono loro adesso i principali ‘attori ‘ dell’Umbria Ktc, che conta tesserati di tutte le età, dai 4 ai 90 anni. Siamo un ‘movimento sportivo’ vero e proprio di 400 persone, che va salvaguardato, incrementato e tutelato sotto tutti i punti di vista”

Riflessione Infine, un pensiero sui 10 anni da parte di Emanuele Conti: “Devo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato attivamente alle attività in questi anni, gli istruttori che hanno lavorato intensamente, ma anche istituzioni come il Comune, la Pro Loco di Avigliano e Avigliano News per il supporto costante. Per questo mi sembrava doveroso premiare coloro che ci sono stati sempre in questi 10 anni. Se l’Umbria KTC ha tagliato questo traguardo è soprattutto merito loro”.

Un piccolo omaggio (foto sotto) Nei prossimi giorni (il 30 dicembre) verrà ufficializzato l’elenco di coloro che riceveranno un piccolo ‘omaggio’ da parte dell’Umbria Ktc, e che sarà consegnato alla riapertura delle attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *