Montecastrilli, iniziativa contro la violenza sulle donne. ‘Insieme per cambiare’: “Perchè non siamo stati invitati?” Il comunicato stampa firmato da Elena Frasconi e Carlo Mancini

229

MONTECASTRILLI – 25 novembre 2021 – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di ‘Insieme per cambiare, forza di opposizione del comune di Montecastrilli:

Iniziativa “Apprendiamo da un post sui social – pubblicato sul profilo personale del Sindaco di Montecastrilli, Riccardo Aquilini e comparso sulla pagina Facebook di “Civicamente per Montecastrilli” – che oggi pomeriggio si
sarebbe tenuta una manifestazione in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Un evento di grande valore simbolico Un’iniziativa lodevole, quella di “Panchina Rossa” anche a Montecastrilli – lungo Viale Verdi – per sensibilizzare la nostra comunità sul tema e per portare all’attenzione dei più una questione di così ampia portata. Un’installazione simbolica e di grande valenza sociale, per cui – dal 2016 – tantissimi Comuni in Italia collocano, in luoghi significativi per la cittadinanza, una panchina rossa – colore del sangue, per indicare quel posto occupato da una donna che non c’è più, perché vittima di violenza.

Da parte di “Insieme per Cambiare”: «Un’iniziativa del Comune – istituzione che rappresenta tutti i cittadini del nostro comprensorio – a cui avrebbe dovuto partecipare l’intero consiglio comunale, se solo fosse stato
informato e magari convocato, dopo la prima ed unica seduta, tenutasi solo a fine ottobre, successivamente all’insediamento della nuova amministrazione».

Per i consiglieri di minoranza Elena Frasconi e Carlo Mancini: «Spiace esserne venuti a conoscenza solo tramite social network e non dai canali ufficiali del Comune; ma soprattutto – commentano i consiglieri – avremmo dovuto e ci sarebbe piaciuto dare anche il nostro contributo. Perché l’intero consiglio comunale deve, o almeno dovrebbe, essere coinvolto in simili ricorrenze, per lavorare insieme dando stimoli e suggerimenti alla maggioranza che non può non condividere idee e progetti d’interesse pubblico”»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *