Presentati a Montecastrilli i Bandi della Regione Umbria dedicati alle imprese

AVIGLIANO UMBRO – 3 agosto 2019 – Presentati martedì 30 luglio, presso il Centro Fiere Don Antonio Serafini di Montecastrilli, i nuovi bandi della Regione Umbria, incentivi interamente dedicati all’innovazione e allo sviluppo delle imprese del nostro territorio. A presentarli alla popolazione è stato Fabio Paparelli, Presidente della Giunta Regionale. Per questa iniziativa sono stati stanziati dalla Regione circa 50 milioni di euro tra incentivi alle imprese, formazione del personale e infrastrutture.

I saluti dei sindaci A portare il saluto alle numerose persone presenti anche il sindaco di Montecastrilli Fabio Angelucci, moderatore della serata, il neo sindaco di Acquasparta Giovanni Montani e il sindaco di Avigliano Umbro Luciano Conti. Tutti e tre i primi cittadini si sono uniti nel saluto al presidente Paparelli e nell’auspicarsi una crescita delle imprese della zona, anche e soprattutto grazie ai numerosi bandi che la Regione ha messo a disposizione per risollevare l’Umbria, regione che, rispetto alle altre del centro, vive un momento di crisi maggiore.

I tipi di bandi presentati Gli incentivi che la Regione Umbria ha messo a disposizione sono diversi, dedicati a molteplici tipi di imprese (piccole, medie e grandi) e non solo; anche chi vuole avviare un’impresa da zero può usufruire di determinati incentivi economici, rispondendo a precisi requisiti che renderanno possibile la candidatura al bando. Verrà dato spazio anche ai giovani che hanno studiato all’estero e che vogliono tornare in Italia per costruire la propria vita professionale. Molteplici incentivi saranno dedicati a quelle imprese o a quelle attività che vorranno innovare i loro sistemi tecnologici, a chi progetta delle start-up innovative, e a coloro che vorranno investire su nuovi macchinari e infrastrutture.

Le direttrici su cui  si è mossa la Regione – spiega Paparelli – sono tre: internazionalizzazione del sistema delle imprese, al fine di acquisire sempre più quote di mercato estero ed esportare i nostri prodotti anche fuori dai nostri  confini; dimensione delle imprese: far crescere le attività anche per quanto riguarda il numero di personale lavorativo; innovazione, puntando ad utilizzare tecniche di lavoro sempre più all’avanguardia che possano migliorare e velocizzare il lavoro.”

E’ possibile consultare i bandi sul sito della Regione Umbria, alla sezione Bandi: http://www.regione.umbria.it/la-regione/bandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *