Sport

Quattro ginnaste aviglianesi alle finali nazionali Grande soddisfazione per la Umbria Ktc

679

Abbiamo ancora l’onore e il piacere di pubblicare un articolo del presidente della Ktc Emanuele Conti:

“La Umbria KTC, come scritto nel precedente  articolo pubblicato su questo portale web, presenta un ampio settore giovanile alla quale prendono parte quasi 70 bambini di Avigliano e territori limitrofi: vengono svolte numerose attività come il karate, l’atletica leggera, l’hip hop, il nuoto.

Ma l’attività di punta, il fiore all’occhiello del settore giovanile della Umbria KTC è senza dubbio la Ginnastica Artistica. Cominciata nel settembre 2014 questa storica e fondamentale disciplina sportiva, è svolta in collaborazione con la Spring Team di Amelia da 10 anni operante in tale settore.

Fin da subito hanno preso parte a tale attività molte bambine di età compresa tra i 4 ed i 12 anni, le quali sono divise per fasce di età. L’attività tecnica è coordinata dall’istruttrice Giulia Raggi di Amelia, 22 anni, tecnico della Federazione Italiana Ginnastica ed atleta agonista sotto la supervisione della Responsabile Spring Team Susanna Ridolfi. Questo sport ad Avigliano è sempre in maggiore espansione e richiama anche bambini dai comuni limitrofi, specie dopo l’opera svolta con la Scuola Estiva dello Sport nella quale bambini e bambine di tutte le età,  hanno svolto discipline sportive basilari come atletica leggera e ginnastica artistica appunto.

In Italia la ginnastica artistica è vista erroneamente come uno sport per ragazze, vuoi per ignoranza o per mancanza di una cultura sportiva di base. Vale la pena, tuttavia, ricordare che Yuri Chechi, atleta maschile di punta della ginnastica artistica italiana, non era propriamente una femminuccia!

La ginnastica artistica, al pari dell’atletica leggera, sono la madre dello sport, la base motoria sulla quale poi i bambini potranno costruire qualsiasi altra abilità sportiva.

Saper fare capovolte, verticali, ruote, ponti, spaccate e quant’altro sono il requisito di base che ogni bambino dovrebbe avere, acquisendo padronanza e controllo del proprio corpo, il quale è poi usufruibile non solo in ambito agonistico nelle suddette discipline ma anche altri sport di squadra.

Quest’anno anche grazie all’iniziativa estiva noi della Ktc siamo giunti a ben 40 iscritti, tra cui anche 5 maschi di 5-6 anni, segno che a livello di cultura sportiva nel nostro piccolo qualcosa sta cambiando.

Abbiamo raggiunto  un altro grande obiettivo, difficile quanto ambizioso per un paese come l’Italia, che mi ero fissato come Presidente della Umbria KTC e che è stato realizzato, ovvero far praticare questo sport a dei bambini di sesso maschile.

foto-ginnastica-artisticaDopo solo tre anni di lavoro vale la pena ricordare che nel Giugno scorso 4 ragazze di Avigliano e nella fattispecie Sofia Piacenti, Giorgia Palli, Andrea Andronahce e Aurora Orsini (le quattro atlete nella foto a sinistra), hanno superato la fase regionale e sono andate a disputare le finali nazionali a Pesaro, prima volta per delle atlete aviglianesi, conquistando anche un buon piazzamento nella classifica generale finale.

Una bella soddisfazione e motivo di orgoglio per la Ktc che ha portato ad Avigliano la possibilità di svolgere diverse discipline sportive, dando modo a tutti i bambini di poter esprimere il proprio potenziale e passione in attività sportive diverse dal solito, il tutto fatto tra mille difficoltà, vista la carenza di strutture e soprattutto di attrezzature, le quali sono costose e che comunque un po’ alla volta sono state e continuano ad essere acquistate dalla nostra associazione, senza usufruire di contributi e sponsorizzazioni di alcun genere. Segno che se c’è voglia di fare, migliorare e un progetto tecnico a lungo termine che prevede competenza e non improvvisazioni da mercato rionale, non c’è ostacolo che tenga, perché la mission, la cosa che più conta in tutto questo è una soltanto: la crescita educativa e motoria dei bambini che frequentano tali attività”.

Emanuele Conti

Presidente Umbria Ktc

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *