Sport

Real Avigliano al lavoro per il futuro Si ragiona sulla prima squadra e sul vivaio con mister Carlone

550

Programmi per il prossimo anno. E’ vero che la stagione calcistica 2016-2017 chiuderà ufficialmente i battenti il 30 giugno 2017, ma è anche vero che in questi giorni, in casa Real Avigliano si tirano le somme su quello che è stato, e si pensa a quello che sarà.

Il punto di partenza, e noi lo abbiamo scritto, è sicuramente la conferma di Massimo Carlone che guiderà la Real Avigliano anche nel 2017-2018. Il settore giovanile vuole crescere ancora di più, e la prima squadra si vuole migliorare: in linea di massima, le ambizioni della società del presidente Emiliano Brunetti sono quelle citate. Ma non sarà facile.

Per quanto riguarda la prima squadra, infatti, nella prossima stagione, il campionato di Prima Categoria si prospetta ancora più difficile dello scorso anno, ma sicuramente sarà più affascinante. Diverse squadre, infatti, saranno al via, a cominciare dall’Amc 98: era dagli anni 2000 che non si assisteva a un derby calcistico con la società rossoverde. Apro parentesi. I miei ricordi vanno ad esempio a una partita vinta per 5-4 in rimonta dall’Avigliano in casa con gol decisivo di bomber Rossano Pastura. Ma ciò fa parte della memoria di ognuno di noi: io quella partita non me la dimentico di certo.  Attualmente anche il team di Acquasparta e Montecastrilli ha ufficializzato l’allenatore per la prossima stagione: si tratta di Vincenzo Modica, ex mister di Macchie e Sporting Attigliano

In prima c’è anche l’Amerina retrocessa, però molto probabilmente la società del presidente Dino Scaia verrà ripescata nel campionato di Promozione. Tornano anche altre sfide da menzionare: i match con il Sangemini (quasi un derby), e con il Del Nera (team di San Liberato neo promosso in Prima).

Squadra Avigliano
Real Avigliano

Il ‘diktat’ di Carlone è stato questo: buttare le basi per la costruzione della squadra entro fine mese. Da luglio, infatti, il mister sarà impegnato negli ‘Inter Summer Camp’, organizzati dalla società nerazzurra. Bisognerà tenere conto e fare un esame di coscienza sui giocatori di quest’anno: sicuramente molti di loro hanno fatto bene e meritano la conferma, ma queste valutazioni le sta facendo la società che sta lavorando.

Capitolo settore giovanile. Ad Avigliano è andato tutto molto bene, compreso il memorial ‘Andrea e Riccardo’ in cui tutte le squadre della Real Avigliano hanno fatto un’ottima figura. Si è creato, quindi, un ‘patrimonio’ di ragazzi, i quali insieme ai loro genitori sono degli appassionati di calcio, si sacrificano per andare agli allenamenti e alle partite, e quindi meritano rispetto. Questo ‘patrimonio’ va potenziato, tenendo presente che la base di ogni società di calcio è sicuramente il vivaio.

Non resta che aspettare: dal 1° luglio la stagione 2017-2018 partirà ufficialmente e, come per tutte le società calcistiche, anche per la Real Avigliano ci saranno delle novità che noi vi daremo prontamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *