Riparte l’attesa rassegna di ‘Classinscena’ e ‘Cineciack’, edizione del 2018

387

AVIGLIANO UMBRO – 22 maggio 2018 –  Riprende con lo spettacolo “Viaggiatori immobili” portato in scena dall’Istituto d’Istruzione Superiore Gandhi di Narni Scalo, la lunga kermesse della rassegna di teatro e cinema denominata Classinscena&Cineciak, il progetto propedeutico-educativo ideato da Massimo Manini, iniziata lo scorso gennaio con gli spettacoli messi in scena in occasione della Giornata della Memoria 2018 e il cortometraggio “Il dubbio” realizzato dalla Scuola Secondaria di Primo Grado di Avigliano Umbro proiettato in occasione del rito civile, svoltosi il 12 maggio scorso.

Il ‘calendario’ Un programma così intenso, che prevede, tra spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche, la bellezza di 18 diversi eventi, che riempiranno le serate degli spettatori per 3 lunghe settimane, e che coinvolgerà i ragazzi dalle Scuole dell’Infanzia agli Istituti Superiori di Avigliano Umbro, Guardea, Montecastrilli, Narni e Orvieto.

Tanti ragazzi coinvolti Il successo di questo progetto è evidenziato proprio dal numero degli Istituti che vi hanno aderito e che anno dopo anno, confermano il loro sostegno a questo “strumento” o “apporto educativo” utile al lavoro di tutti i docenti. Si registra poi un numero sempre più alto dei partecipanti ai laboratori teatrali pomeridiani, che anche quest’anno è cresciuto in modo esponenziale rispetto all’anno precedente, effettuando un aumento del 50% degli studenti partecipanti. Per non parlare poi degli Istituti “nuovi”, che richiedono espressamente di loro iniziativa, l’attuazione di un laboratorio teatrale o cinematografico a favore dei propri studenti, come avvenuto con l’Istituto Signorelli di Orvieto, che quest’anno concluderà gli eventi. E poi le richieste che vengono dalle scuole d’infanzia di Reggio Emilia e Parma, appartenenti all’associazione “Asili nel Bosco”, che hanno richiesto un progetto formativo specifico, ad uso e consumo dei propri insegnanti.

Un ‘marchio’ di qualità Classinscena&Cineciak insomma, sono ormai un “marchio di qualità”, che “fanno scuola” per la continuità e il lavoro svolto da sempre con serietà e professionale condivisione con gli Istituti, dirigenti, insegnanti e soprattutto famiglie che costituiscono le tante comunità che il teatro e il cinema, magicamente uniscono. Comunità, che nelle prossime settimane potranno assistere alla “seconda parte” di questo lungo e composito cartellone, che comincerà, come da cinque anni a questa parte, al Teatro Comunale di Narni, splendida cornice che ospiterà il lavoro dell’Istituto d’Istruzione Superiore Gandhi di Narni Scalo, che Venerdì 25 Maggio alle ore 21.00, propone un’opera originale, scritta e diretta da Massimo Manini.

La ‘location’ La messinscena è ambientata in un’anonima stazione ferroviaria, dove il transito dei vari personaggi, diventa il pretesto di questo lavoro; ci sono uno strano capostazione e due imprecisati facchini. Tra i passeggeri anche un’antiquata e decadente compagnia d’avanspettacolo che sembra uscita da un’altra epoca e una piccola formazione rock, pronte a partire per le rispettive tournée. Tra un treno che ritarda e un altro che non arriva, l’atmosfera sul binario della stazione cambia, portando ogni persona ad interessarsi superficialmente degli altri. Ma dopo una sorta di “grande show” improvvisato sui binari della stazione che coinvolge appassionatamente tutti i presenti, il tono della situazione iniziale cambia. Pur facendo rimanere la pièces su un livello di comicità surreale, trascina tutti i viaggiatori su un piano meramente esistenziale, in cui equivoci, incomprensioni e domande sulla vita, prendono il sopravvento in un delirio di supposizioni che altro non sono che il riflesso delle insicurezze di ognuno.

La collaborazione con Paolo Bernardi Lo spettacolo, è il frutto di un lungo percorso di preparazione teatrale, musicale e coreografica, che ha portato i ragazzi a misurarsi con diversi generi spettacolari a loro sconosciuti e che li ha arricchiti non solo dal punto di vista artistico, ma soprattutto critico e analitico. Questo è dovuto grazie anche alla collaborazione col Maestro Paolo Bernardi, talentuoso musicista, compositore e arrangiatore jazz, la cui duttilità permette di trascrivere ogni brano scelto, per la nutrita formazione musicale che nello spettacolo suona e canta rigorosamente dal vivo.

Due repliche nella stessa giornata A riprova del successo di questo progetto, venerdì 25 maggio, per la prima volta lo spettacolo effettuerà due repliche nella stessa giornata: la mattina, alle ore 10,00, per le scuole del Comune di Narni, la sera, alle ore 21,00 per il pubblico e gli studenti dell’Istituto stesso, per il quale i biglietti sono già andati venduti! É cresciuto il numero dei ragazzi in questo ultimo anno, ma è soprattutto cresciuta la qualità della proposta, del percorso, del lavoro che negli anni ha sempre più affinato l’elemento formativo, confermando i buoni esiti di questa metodologia adottata che nel tempo sta dando risultati insperati: sia sul piano relazionale ed educativo, sia sul piano della responsabilità e quello creativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *