Sicurezza stradale protagonista ad Amelia: un percorso e una simulazione di primo soccorso per sensibilizzare i più giovani

AMELIA – 7 aprile 2019 – Una giornata interamente dedicata alla sicurezza stradale, un tema particolarmente caldo in questo periodo, è quella che si è tenuta nella mattinata di ieri, sabato 6 aprile, ad Amelia. I ragazzi delle scuole elementari della cittadina si sono infatti ritrovati per condividere una bella esperienza, con la realizzazione di un percorso stradale e la simulazione di un intervento di primo soccorso.

L’iniziativa La manifestazione, organizzata dalla Croce Rossa di Avigliano Umbro, con la collaborazione della Polizia Stradale, del Club Il Magnete e dell’Associazione Strade Sicure.it, ha rappresentato l’atto conclusivo di un’iniziativa in cui i ragazzini delle scuole di Amelia, sono stati coinvolti nell’intero anno scolastico. L’evento di ieri, in particolare, è stato fortemente voluto  dalla scuderia Il Traguardo di Amelia e si è sviluppato attraverso una lezione teorica tenuta dalla Polizia Municipale di Amelia, seguita poi dalla realizzazione di un percorso che i bambini dovevano eseguire con bici e minimoto, dimostrando di aver appreso la conoscenza della segnaletica stradale. L’evento è stato anche l’occasione per far conoscere ai più giovani l’importanza del casco e di altri dispositivi di protezione quando si utilizza la bicicletta, ma di spiegargli le manovre di primo soccorso da compiere qualora ci si abbatta in una persona coinvolta in un incidente.

Scopo della manifestazione Lo scopo del progetto, come sottolineato più volte da Matteo Sciarrini, presidente del Comitato di Avigliano Umbro della Croce Rossa Italiana, era quello di diffondere tra i più giovani la conoscenza delle corrette regole da tenere in strada. Queste le sue parole: “Un’iniziativa di questo genere è fondamentale e noi come Croce Rossa possiamo dire di starla realizzando al meglio. Sono infatti diversi anni che ci battiamo per garantire sempre più la sicurezza nelle strade umbre. Grazie ad eventi così riusciamo infatti ad avere una visione di lungo periodo:  il nostro obiettivo principale è proprio quello di far crescere un buon senso civico nei ragazzi, educandoli al comportamento più corretto possibile. Non ci dimentichiamo infatti che loro sono il nostro futuro, per cui più riusciamo a sensibilizzare i giovani e minori saranno i problemi che avremo in futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *