Sport

Danilo Venturi e Fabio Sensini alla Lavaredo Ultra Trail Due aviglianesi impegnati in una gara di running internazionale

902

Due aviglianesi alla ‘Lavaredo Ultra Trail’. Danilo Venturi e Fabio Sensini, infatti, parteciperanno a questa gara podistica di caratura internazionale, giunta alla sua undicesima edizione.

I due atleti, quindi, prenderanno il via da Cortina d’Ampezzo, nota località sciistica del Veneto, venerdì 23 giugno 2017 alle ore 23, per percorrere 120 km totali con un dislivello di circa 5800 metri. Sarà, quindi, una corsa lunga e faticosa che toccherà i paesaggi più belli delle Dolomiti: il lago di Misurina,  il Cristallo, le Tofane, la Cima Bianche, le Cinque Torri, e le Tre Cime di Lavaredo, tanto per citarne alcuni.

Un lungo viaggio a piedi, in primis una bella esperienza per Danilo Venturi e Fabio Sensini, due aviglianesi appassionati di running (corsa) che puntano anche a ben figurare per tentare di arrivare di nuovo a Cortina d’Ampezzo, che sarà anche il luogo del traguardo.

La ‘Lavaredo Ultra Trail’ prevede sentieri di montagna ed è inserita come prova dell’Ultra Trail World Trail 2017:presenti i migliori podisti del mondo che si misurano sulle lunghe distanze.

Ci saranno, dislocati, dei punti ristoro alimentare per bere e mangiare ogni 15-20 km, mentre a metà del percorso ci sarà anche la possibilità di dormire, con delle brandine presenti in una ‘base vita’.

Di corsa Fabio Sensini, e dietro di lui il suo amico Danilo Venturi

Le impressioni di Danilo Venturi: “C’è emozione, e nello stesso tempo tensione, l’adrenalina sale. Questa sarà la mia prima gara su una distanza così lunga, cioè di 120 km. Da parte mia spero di terminarla entro le 24 ore”.

Anche perché la Lavaredo Ultra Trail sarà un bel banco di prova in vista della ‘Vie di San Francesco’, una gara di categoria ‘Ultra Trail Plus’ di 200 km che ci sarà a fine ottobre con partenza e arrivo ad Attigliano che passerà anche per Avigliano

Ma come nasce la passione per questo tipo di prove??: “Ho iniziato a fare le corse podistiche di breve distanza – spiega Danilo -come ad esempio di 10 km di asfalto per poi passare alle strade bianche con percorsi di chilometraggio più lungo. Mi affascinano soprattutto i paesaggi, e lo stare a contatto con la natura”.

Fabio Sensini, dal canto suo, sulla ‘Lavaredo Ultra Trail’ dice: “Saranno presenti atleti professionisti e non per questa prova che avrà una grossa cassa di risonanza a livello mondiale. Personalmente io sono già contento di esserci: gli amatori devono avere dei crediti per essere al via. Io e Danilo siamo riusciti a partecipare, e questo già rappresenta un obiettivo raggiunto. Sono abbastanza fiducioso e preparato. Non vedo l’ora di partire: alle 23 di venerdì ci saranno circa 2500 atleti, e circa 15 mila persone da fuori a vederci quando inizieremo la gara

Per quanto riguarda, l’obiettivo , Fabio Sensini, spiega: “Prima di tutto non voglio farmi male, divertirmi, vedere degli splendidi paesaggi e concludere la gara”.

L’atleta aviglianese sicuramente ha esperienze in prove di questo tipo: lo scorso anno, infatti, ha terminato l’Ultra Trail du Mont Blanc.

Oltre alla preparazione fisica, quindi, contano altri fattori: “Si può correre per 8-9 ore di seguito, di più no – sottolinea Fabio Sensini – non a caso, la metà dei partecipanti non riesce a terminare questo tipo di competizioni. Quindi, bisognerà fare un grosso lavoro, soprattutto a livello mentale”.

E’chiaro, che noi di Avigliano News, seguiremo i due atleti aviglianesi, dandovi informazioni approfondite sulla loro gara. C’è anche la possibilità per gli utenti di seguire la performance in diretta: basta collegarsi al sito www.ultratrail.it  cliccare su questo link http://lavaredo.livetrail.net/, inserire il numero di pettorale di Fabio Sensini (1504) o quello di Danilo Venturi (1682) ed il gioco è fatto!

In bocca al lupo a Danilo e Fabio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *