SportTerritorio

Il campo di calcio a 5 di Melezzole torna a splendere Un torneo per far tornare gli sportivi a praticare il futsal

1.404

L’impianto di Melezzole riporta in “auge” sul territorio il calcetto dopo molti anni di assenza. Nel mese scorso, infatti,sono terminati i lavori di sistemazione degli spogliatoi: ciò  ha completato l’opera di restauro dell’impianto, che da anni era purtroppo inutilizzabile nonostante il terreno di gioco fosse praticamente nuovo.

L’Associazione culturale ‘L’Antica Torre’di Melezzole con l’aiuto del comune di Montecchio, che sono stati gli artefici della ‘nuova vita’ dell’impianto,  ha subito colto l’occasione per organizzare un torneo di calcio a 5.
Con grande stupore da parte degli organizzatori, il torneo partito il 23 giugno, ha riscosso sin da subito un successo inaspettato, con ben 16 squadre iscritte. L’affluenza è arrivata a 360°: le compagini infatti sono venute da Montecastrilli, Avigliano Umbro e Castel dell’Aquila, ma anche da Civitella del Lago e Todi, oltre ai paesi vicini a Melezzole.
In quasi due settimane di svolgimento, c’è sempre stata una bella cornice di pubblico, specialmente nelle fasi finali. C’era poi’ l’incentivo’ di uno stand gastronomico che ha allietato gli spettatori delle partite ed anche i giocatori.
Ad aggiudicarsi il torneo è stata l’Aston Birra, squadra di Todi, che ha battuto in una finale combattutissima l’F.C. Melezzole.
Grande soddisfazione da parte degli organizzatori, che hanno allestito una premiazione davvero spettacolare, con un podio in mezzo al campo ed anche fuochi d’artificio. I vincitori sono stati omaggiati dal sindaco di Montecchio Federico Gori, che nel suo discorso ha ringraziato l’Associazione culturale L’Antica Torre di Melezzole la quale ha messo tanto impegno, sia per la realizzazione prima dell’impianto che per il del torneo, alla sua prima edizione.
Dopo il campo da tennis di Castel dell’Aquila (https://www.aviglianonews.it/nuova-vita-per-il-campo-da-tennis-di-castel-dellaquila/), c’è quindi un nuovo impianto d calcio a 5 a disposizione degli sportivi. Una notizia positiva, che soprattutto premia il lavoro delle persone che, in maniera volontaria e insieme alle amministrazioni locali, hanno ristrutturato delle strutture che prima erano abbandonate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *