Il centro migranti di Santa Restituta non c’è più, il presidente della Cri di Avigliano: “Chiuso un bel capitolo della nostra storia”

AVIGLIANO UMBRO – 1 maggio 2019 -Martedì 30 Aprile 2019 la gestione dei CAS da parte della Croce Rossa Italiana, Comitato di Avigliano Umbro è terminata.

Tutto finito Nel medesimo giorno su disposizione della Prefettura di Terni i 12 ragazzi rimasti all’interno della Struttura “La Cristalla” sono stati trasferiti in altri centri della Provincia di Terni.Il Bando per la Gestione Straordinaria di Richiedenti Asilo era oramai scaduto il 31 dicembre 2018 e prorogato fino al 30 aprile 2019 così da consentire le procedure previste per il nuovo bando.

Il commento di Matteo Sciarrini “Abbiamo deciso di non partecipare al nuovo bando, afferma il Presidente della CRI di Avigliano Umbro (nella foto sotto) perché la situazione di emergenza è ormai finita e i numeri degli attuali Ospiti presenti alla Cristalla erano troppo bassi per tenere in piedi una struttura del genere.

Un bilancio In quasi tre anni di gestione dei due CAS uno ad Avigliano Umbro e l’altro a Castel dell’Aquila, già chiuso il 31 dicembre 2018, abbiamo avuto modo di conoscere tante persone e di toccare con mano realtà diverse, storie di vita difficili e talvolta neanche immaginabili. Quello che ci hanno lasciato rispetto a quello che abbiamo potuto dare è nettamente superiore. Sono pienamente soddisfatto della gestione dei centri e soprattutto del fatto che in quasi tre anni con un picco di oltre 40 unità non abbiamo avuto alcun problema nè con i ragazzi nè con i cittadini residenti nei comuni ospitanti. Così come sono arrivati in punta di piedi e in silenzio il 26 ottobre del 2016 e così se ne sono andati ieri pomeriggio.

Unità d’intenti La collaborazione con le Amministrazioni Comunali, con le forze di Polizia e con i servizi del territorio ci hanno permesso di lavorare bene e in sicurezza.Anche i cittadini dopo il primo impatto hanno collaborato molto con i ragazzi che in qualche modo hanno saputo farsi apprezzare.

Emozione Non nascondo che ieri nel momento dei saluti ci sono stati attimi di commozione tra i ragazzi e gli Operatori che sicuramente non dimenticheranno questa esperienza.Ho promesso a tutti i ragazzi che comunque la Croce Rossa Italiana ci sarà sempre, pronta ad aiutarli qualora in futuro avessero bisogno.

Ringraziamenti Per ora anche questo bel capitolo della nostra storia è chiuso ma saremo sempre pronti a ripartire qualora ci fosse ancora la necessità di supportare Prefettura e territorio nella gestione dei migranti.Corre l’obbligo da parte mia ringraziare tutto il Personale della CRI senza il quale tutto questo non poteva essere realizzato, il Gruppo di Supporto Psicologico della CRI dell’Umbria, i fornitori, la Caritas, le Parrocchie e tutti coloro che in qualche modo ci hanno aiutato”.

Il commento del direttore di Avigliano News “Faccio alcune considerazioni. La prima è che il primo articolo di questa testata è stato proprio sul centro migranti di Santa Restituta. Con piacere sono andato di persona a visitare il centro gestito ottimamente dalla Cri di Avigliano realizzando (in collaborazione con Massimiliano Proietti) poi il documentario ‘Migrantes’ in occasione del primo anniversario di Avigliano News (lo potete trovare sul canale youtube di Avigliano News). Abbiamo seguito, poi, le ‘vicende’ del centro fino alla sua chiusura di ieri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *