Sei anni di ‘Piccol’Orto’, il servizio sperimentale della prima infanzia di Sismano

SISMANO – 12 giugno 2019 -Il servizio sperimentale per la prima infanzia “Piccol’Orto” sito a Sismano, conclude, con giugno, il sesto anno di attività come servizio sperimentale. Quest’anno iscrizioni da record per il Piccol’Orto … proprio in questi giorni stiamo inserendo il 18° iscritto.

Volontariato Il servizio, gestito dalla soc.coop. soc. Hakuna Matata, accoglie bambini dai 3 mesi ai 3 anni nei periodi scolastici ed apre le porte ai bambini fino a 6 anni nei periodi extrascolastici.Servizio gestito con grande entusiasmo dalle educatrici per i feed-back positivi dei piccoli utenti e dei genitori dei bambini frequentanti, seppur con molta fatica perché non è purtroppo sostenibile dal punto di vista economico (molto del lavoro che si svolge è a titolo di volontariato).Nonostante ciò, la ferma convinzione del valore che un servizio per la prima infanzia ricopre per la nostra comunità, ci ha fatto arrivare fino a qui.

Piccol’Orto nasce con l’intento di offrire uno spazio educativo per crescere insieme, bambini e genitori, in un contesto immerso nella natura, dettato dal rispetto ambientale. Puntando sul naturale, quindi abbiamo scelto, dall’arredo ai giochi ai materiali per le attività, cose il più possibile naturali…. Arredamento in legno, giochi in legno e attività di riciclo. E’ dall’esempio che i bambini apprendono e fin da piccolissimi hanno il diritto di crescere in un contesto sano in cui, invece di buttare si ricicla, dal vecchio si crea il nuovo, con un pizzico di fantasia, che libera creatività, un oggetto in disuso che si sarebbe buttato, acquisisce nuova vita con una funzione nuova…. Ciò rimanda al rispetto per il diverso; scopriamo che anche il vecchio e il brutto hanno un valore. Il primo luglio, sempre nella sede si Sismano inaugureremo il 9° anno di centri estivi per bambini 0-6.

Natura in musica Quest’anno la nostra “Isola del tempo perso… “ (questo è il titolo dei nostri centri estivi …., riprendendo un libro di S. Gandolfi, è un modo simpatico per evocare la volontà di ricercare, ritrovare ciò che sembra essere stato perso ma che in fondo è andato a sedimentarsi per la costruzione della nostra identità e storia. In fondo, l’isola del tempo perso ci invita a saper usare il tempo senza forzatamente imbottirlo di eventi e cose da fare, ma goderselo, tenendo lo spazio necessario per pensare, oziare e imparare a scegliere, perché è solo così che possiamo prendere coscienza del nostro essere e calibrare le nostre azioni sulle nostre aspirazioni. In questo i bambini sono professionisti, con la loro naturale propensione alla curiosità: sono affascinati da ciò che non conoscono e che stimola il loro interesse ed il desiderio di conoscere, dando spazio alla fantasia per creare insieme mondi fantastici in cui immergersi e uscirne cresciuti. ) ci porterà alla scoperta della Natura in Musica, due colonne portanti del nostro progetto.

Esperienza affascinante Quindi il contatto con la natura… immersi nel bellissimo giardino di Sismano, partendo dall’imitazione della  musica che proviene dalla sora nostra madre Terra. Vi aspettiamo, non solo bambini ma anche volontari, per condividere con noi questa affascinate esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *