Eventi

Shakespeare e ‘la storia del velo’, gli ultimi due convegni dell’Unitre di Avigliano

659

AVIGLIANO UMBRO  – Sono ripresi come di consueto, ogni martedì pomeriggio, gli appuntamenti dell’Unitre. Il nuovo anno è iniziato all’insegna del drammaturgo William Shakespeare: la lezione della professoressa Emanuela Agostini del 9 gennaio 2018 si è incentrata proprio sul grande autore inglese.  L’incontro si è aperto descrivendo le sue opere più importanti: ‘Pene d’Amore perdute’, ‘Riccardo II°’, ‘Romeo e Giulietta’, ‘Sogno di una notte di mezza estate’, ‘Enrico IV (parte prima), ‘ Le allegre Comari di Windsor’, ed il ‘Mercante di Venezia’. E’proprio su questo ultimo ‘lavoro’ che la docente si è soffermata, presentando o la trama, narrata nei suoi 5 atti,  i personaggi,  il messaggio lanciato e il filo conduttore della vicenda.

‘La storia del velo ‘Nel secondo incontro del 16 gennaio 2018, il professor Giuseppe Maccaglia, ha sviluppato il tema della’ storia del velo’. Il ‘convegno’ si è aperto con il ruolo della donna nell’antichità tra Roma e la Grecia.Nella penisola ellenica, tutte le donne indossavano sempre il velo, per motivi religiosi e sociali; la donna doveva prendersi cura della casa, dei figli, non poteva uscire per fare la spesa o altro, non poteva nemmeno recitare in teatro. La cosa importante per ogni giovane ragazza, che si accingeva a diventare una donna,  era assicurarsi un matrimonio e quindi un marito con cui creare una famiglia.“A Roma – ha precisato il docente- era altresì importante l’uso del velo ma la matrona romana apparteneva ad una classe privilegiata e aveva più potere che in Grecia.”Anche nell’era cristiana, il ruolo della donna vede diverse sfumature – ha affermato Maccaglia – nel Vangelo troviamo la figura della Madonna, delle pie donne, della moglie di Pilato che sono viste secondo un’accezione positiva.  In San Paolo, al contrario, la donna ha un ruolo secondario,di totale dipendenza rispetto all’uomo”. Il professore ha continuato questo excursus storico sul ruolo della donna, proseguendo verso il Medioevo, l’era musulmana e la Turchia degli anni ’70, dove prima del ’79 le donne erano molto più “libere” e non dovevano indossare il velo. La lezione si è conclusa con due immagini delle reliquie del velo della Madonna: una si trova ad Assisi e viene mostrata in occasione dell’08 dicembre e del 15 agosto,mentre l’altra si trova a Chartre, in Francia.

I prossimi appuntamenti Riportiamo  una breve calendarizzazione delle prossime lezioni e degli argomenti che verranno trattati, salvo eventuali modifiche (di seguito elenchiamo, data, docente e argomento che verrà trattato:

  • 23/1 /2018: Professoressa Mancini, “città famose della storia”
  • 30/1/2018 : Professor Sgrigna, “matematica e natura”
  • 06/02/2018: Professor Agostino Serangeli : “il mondo vegetale nel Medioevo”
  • 13/02/2018: Martedì grasso, appuntamento goliardico! Merenda con le frappe!
  • 20/02/2018: Dottoressa Paola Venturi, “la figura di Gaudì”
  • 27/02/2018: Professor Antonio Fresa, “il diritto, la costituzione”
  • 06/03/2018: Professoressa Emanuela Agostini: “Shakespeare”

E’ in programma, ma è ancora da definire la data, anche una visita alla Chiesa di Acquasparta, recentemente restaurata.

(si ringrazia per la collaborazione Eleonora Piacenti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *