Tra le 20 location più belle d’Italia: un evento per raccontare il nostro territorio

AVIGLIANO UMBRO – 11 maggio 2019 – Il sito della Foresta Fossile di Dunarobba è stato scelto dall’Associazione Italiana Sommelier, come una delle venti straordinarie location del Belpaese a cui dedicare la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio. L’obiettivo è quello di promuovere il nostro territorio a livello culturale, artistico e paesaggistico. E come non farlo se non attraverso prodotti tipici come il vino e l’olio, capaci da soli di raccontare la storia e le tradizioni del nostro ambiente. L’iniziativa è stata promossa dalla cooperativa Surgente, molto attiva nella promozione di questo sito Unico al Mondo, a cui si è aggiunta la collaborazione del Comune di Avigliano Umbro, che fin dal primo momento del suo mandato, ha operato un restyling e un rilancio della Foresta Fossile.

Un successo nazionale La Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, ideata nel 2011, si tiene contemporaneamente in ogni regione all’interno di edifici di alto valore storico e artistico, scelti in base ad un preciso legame con il mondo di questi due importantissimi prodotti. In Umbria è stato scelto il sito di Dunarobba, a sottolineare il successo che ha riscontrato l’intenso percorso avviato da soli 9 mesi. Il risultato di questo si vedrà oggi, Sabato 11 maggio, alle ore 10,30 quando nella Sala Convegni del Centro di Paleontologia Vegetale di Dunarobba, prenderà il via l’intensa giornata, che proseguirà con la visita dei convenuti alla Foresta Fossile, e che terminerà col pranzo e le degustazioni di vino e olio, nel ristorante allestito all’interno del nostro Museo.

Un punto di partenza per raggiungere nuovi obiettivi “Raccontare il nostro territorio, è uno dei tanti obiettivi perseguiti da Surgente: farlo anche in queste occasioni, in una manifestazione di livello nazionale, è certamente un grande onore che gratifica il nostro impegno e ci ripaga degli sforzi fatti fino a questo momento”. Sono queste le parole di Massimo Manini, ideatore e presidente della cooperativa Surgente, che sottolinea come sia importante far conoscere i costumi dei nostri luoghi, avvicinare le persone alle nostre tradizioni enogastronomiche e arricchire il bagaglio culturale di chi viene a visitarci. “Questo – per noi di Surgente – significa far vivere il nostro paesaggio come luogo di storie e di ispirazione: esattamente come la meravigliosa storia della nostra Foresta Fossile ci racconta”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *