Un concerto di Clavicembalo dopo la visita alla Foresta Fossile Ilaria Macedonio si esibirà con musiche di Rameau, Haendel, Scarlatti e Bach

190

AVIGLIANO UMBRO – 14 novembre 2019 – In collaborazione con la Festa della Musica di Avigliano Umbro, la Cooperativa di Comunità Surgente ospiterà, Sabato 16 Novembre 2019 alle ore 18,00 presso la rinnovata Sala Convegni del Centro di Paleontologia Vegetale della Foresta Fossile di Dunarobba, il concerto di musiche per clavicembalo, dell’artista Ilaria Macedonio.

Giunta alla sua 25esima edizione, la Festa della Musica si tiene su tutto il territorio di Avigliano Umbro. Tra gli scopi di questa rassegna, oltre a quelli di proporre musica di generi diversi, anche quello di fare conoscere le bellezze del territorio per valorizzare luoghi e paesaggi sconosciuti ai più come le frazioni di Sismano, Santa Restituta, Toscolano e Dunarobba. Non solo musica classica quindi, ma anche tanti altri generi come il jazz, il rock e il pop e la musica bandistica, verranno presentati durante l’arco della manifestazione, che si svolgerà dal 9 novembre 2019 al 18 gennaio 2020, in cui saranno assegnate tre borse di studio in memoria del giovane Daniele Bettelli e una in ricordo della corista Silvana Capotosti. Come da tradizione, queste 4 Borse di studio vengono attribuite a giovani del territorio che si sono particolarmente distinti nel campo della musica, sia in ambiti locali sia in ambiti internazionali.

A ricevere in premio una di queste 4 Borse di Studio, sarà proprio Ilaria Macedonio, che eseguirà per il pubblico convenuto, musiche scritte da Rameau, Haendel, Scarlatti e Bach. Alla fine del concerto, Surgente offrirà a tutti i partecipanti un aperitivo con buffet.

Nel pomeriggio saranno attive anche le visite guidate alla Foresta Fossile, il cui biglietto varrà come prenotazione del posto per il concerto, voluto per dare continuità al progetto interdisciplinare ideato da Surgente, dove la Scienza si unisce all’Arte e il Paesaggio alla Tecnica, offrendo ai visitatori un’idea di territorio nuova, sostenibile e soprattutto al passo coi tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *